• www.Articlelogy.com
  • Nuoto e Bici
  • English Version, maybe?

Chi produce energia e chi la succhia

Qualche anno fa in Inghilterra ho passato una serata con una ragazza sveglia, la quale mi ha spiegato che ci
sono due tipi principali di persone a questo mondo: ci sono i Termosifoni e ci sono i FRIGORIFERI.

Sembrano dei termini strani e tecnicamente non sarebbero neanche corretti da usare in questo contesto, io li
uso perche' per rendere l' idea vanno bene e poi sono i termini originali usati da quella ragazza.
Altri termini potrebbero essere "produttori di energia Vs consumatori di energia" ecc ecc.

Il concetto e' semplicissimo e tenerlo a mente mi ha aiutato non poco a scegliermi la gente che mi sta
attorno, un peccato che la briciola di saggezza mi sia arrivata un tantino tardi, anzi a dire il vero mi
sarebbe stata menzionata una ventina di anni prima ma non chiaramente, da un amico che non l' aveva molto
chiara neanche lui quindi il messaggio stesso non e' stato trasmesso...

In pratica i Termosifoni sono quelli che emettono energia, i Frigoriferi sono quelli che la succhiano. Tutto
qui. Semplicemente essendo consapevoli di questa cosa e tenendo gli occhi un po' aperti (se si e'
Termosifoni naturalmente) dopo un po' verra' molto facile individuare i frigoriferi per poi starci alla
larga, se possibile, questo ci permettera' di "tappare una falla energetica" dove energia viene persa senza
essere usata.

E' dal 2006 che sono consapevole di questo e ne ho anche parlato con qualcuno, naturalmente quando
l' interlocutore e' un frigorifero il suo pensiero e' che "sono tutte sciocchezze" e che "non si puo' fare di
tutta l' erba un fascio" eccetera eccetera e come sembra, sarebbero pensieri piu' che plausibili anche
questi..

pero' parlando della stessa cosa con un Termosifone, quasi subito il pensiero mi e' ritornato indietro sotto
forma di un' altra briciola di saggezza, infatti a quanto pare c' era un nonno che avrebbe detto sempre "ci
sono quelli che tirano il carro e quelli che ci stanno sopra" (se poi sono tutte sciocchezze questo
pensiero lo lasciamo al frigorifero di turno). Questa e' una briciola di saggezza che non e' esattamente
quello di cui sto parlando io ora ma solo un esempio di come energia puo' essere persa oppure puo' essere
moltiplicata, semplicemente dirigendola in un punto differente, o come in questo esempio, cambiando
l' interlocutore.

Quello che mi ha portato a scrivere qualche riga su questo pensiero e' stato prima di tutto che ho deciso di
rispettare un pochino di piu' il proverbio latino che recita "Verba volant, scripta manent", (in pratica di
scrivere un poco di piu' e di parlare un poco di meno) poi -piu nello specifico- un fatto che mi e'
capitato ieri, una cosetta cosi' non da molto ma abbastanza importante per convincermi a mettere nero su
bianco ed e' di questo che parlero' ora.

Io ero li' alle undici di mattina in riva al mare che mi crogiolavo al sole di meta' novembre.. 8C diceva il
bollettino ma al sole si stava bene, una giornata senza vento, chiara e limpida, le condizioni ideali per
una bella nuotata autunnale.

Ero un pochino incazzato perche' volevo fare la nuotata ma era da un po' che non andavo in quel posto e il
mare di questa stagione a volthe fa i capricci, c' e' stata una mareggiata con la conseguenza che il mare si
e' portato via la spiaggia.. sono rimaste solo le "scalinate" in cemento che quelli del posto hanno
costruito senz' altro per evitare che il mare gli sgretoli il territorio.. non avevo mai visto un fenomeno
del genere, da queste parti se vogliono la spiaggia, se la devono creare tutte le sante estati prendendo
sabbia dal largo con grandi pompe e poi trasportandola qui con le chiatte e poi grandi camion, per
sparpagliarla, insomma un lavoro immane.

Io ero li che cercavo di farmi venire la voglia di andare in acqua, il secondo punto negativo era che il
mare era "lungo" non c' era vento e al largo era calmo ma qui sulla riva c' erano onde abbastanza grandi che
sbattevano sul gradino di cemento.. l' acqua era marrone, della serie "quando sei dentro..sei nella zuppa a
visibilita' zero".

Io non essendo troppo entusiasta con sta visibilita' zero, mancanza di sabbia e ondate che sbattono
ferocemente ero li.. seduto sul muretto, sono 8km in bici per arrivare fino al mare e la mia nuotata mi
spiaceva non farla... e quindi stavo semplicemente riflettendo su tutta la questione..

consapevole che in questi casi non importa la prima impressione, bisogna stare li senza pensare troppo e
forse.. chissa' magari alla fine in qualche modo la mia nuotata ci sarebbe scappata ugualmente.. e quindi
ero li' che pensavo a questo.. mi chiedevo come potesse essere che mi spogliavo ed entravo in quel turbolio
di acqua marrone agitata che sbatteva .. cioe' se c' e' solo una cosa di contraria e questa e' l' acqua
ghiacciata.. mi va anche bene e mi elettrizza pure ma dentro quello schifo.. pensavo che no no no li' dentro
non ci entravo e basta ma nello stesso tempo mi osservavo da fuori cercando di analizzare esattamente cosa
sarebbe dovuto accadere per farmi venire l' entusiasmo che al momento proprio mi mancava..

dopo un po' arriva un tale sul sorridente, ha una macchina fotografica in mano e fa due foto, guarda il
mare, guarda me.. mi scappa un "che schifo eh" lui si impensierisce un po' e mi dice.. no perche' ..

io quasi pentito di avere aperto bocca.. ora dovevo spiegare perche' l' ho aperta..

E cosi' gli dico "vedi il mare com' e' io sono qui perche' volevo entrare li e farmi una nuotata" lui mi
guarda un poco cosi' come farebbe chiunque con giubbotto, guanti sciarpa a sentirsi parlare di entrare in
acqua e poi pero' dice "ma se vuoi farti la nuotata, fattela no? chi ti ferma.. anzi guarda mi sa che vengo
anche io in acqua tanto la vita e' cosi' a volte le cose succedono e neanche ci si chiede perche'
succedono"...

Io mi sono fermato un secondo ad assimilare questa cosa che ho appena sentito quando lui aggiunge qualcosa
riguardo una tipa che e' con lui che pero' ora "e' in macchina "perche' ha freddo" e comunque lui deve
andare piu' avanti a fare delle foto ad un appartamento e poi se io vado piu' in la' "poi nuota anche lui,
tanto ha il costume addosso e gli occhialetti in macchina".

A me solo a sentire l' ottimismo di questo qui mi si e' rinvigorito l' entusiasmo di farmi la mia nuotata.
Cioe' ero li con i miei pensieri ed ecco che arriva un tale con il costume addosso e gli occhialetti in
macchina?? (poi mi ha raccontato che nuota in piscina).

Ero ancora poco convinto riguardo l' entrare in quella zuppa di mare, pero' ho preso la bici e mi sono
avviato verso il posto indicatomi piu' avanti...insomma la decisione di entrare in acqua quasi non era piu'
dipendente da me, dipendeva da questo qui che mi ha detto di incontrarlo 500 metri lungo la riva piu'
avanti.. ed ecco che piano piano mentre mi sposto con la bici, il mare non e' piu tanto mosso, la sabbia
comincia ad apparire
ed il tutto si e' rivelato molto meglio, i miei dubbi sciolti come neve al sole, l' entusiasmo rinvigorito al
100%.

Voglia di nuotare ritornata. Io non ho neanche aspettato che arrivasse, sono semplicemente entrato in acqua
e mi sono messo a nuotare, dopo un po' vedo lui sulla riva che si spoglia ed entra in acqua..non era molto
convinto perche' ci vogliono almeno 10 minuti prima di abituarsi al freddo e poi bisogna nuotare
vigorosamente perche' l' acqua cominci a diventare solamente "fresca" e non piu' ghiacciata.. ma le endorfine
hanno fatto il resto.. ridendo e gioendo alla fine si e' messo a nuotare anche lui.. per fortuna pero' che
io i miei 35 minuti me li sono fatti perche' dopo dieci minuti siamo usciti.

Da li dovrei andare avanti a spiegare come lui si sia rivelato ancora di piu' un Termosifone e la tipa che
era con lui un assoluto Frigorifero, e come da questo episodio io abbia imparato alcune cose nuove e
consolidato altre ancora forse lo faremo in seguito quando faro' altri esempi, infatti un Termosifone avra'
sempre vari frigoriferi attorno, io sono anche arrivato ad averne una decina e quando un giorno essendo
troppo indafarrato per "riceverli".. mano a mano che si presentavano avevo dato disposizioni che la mia
ragazza li mettesse tutti in ufficio.. che si facessero compagnia tra di loro.. cosa che non e' successa
anzi quando si mettono assieme frigoriferi con frigoriferi senza fonte alcuna di calore, tra di loro non
possono coesistere e sono scene pietose.

Aggiungo che un amico mio una volta mi ha messo in guardia da questa gente ma non avendo lui il concetto
chiaro di esattamente chi fossero, addirittura me li ha descritti da un punto di vista fisico, lui ha
imparato a riconoscerli dal loro aspetto, spesso molto pallidi.. poca carne, sul magrolino, poche parole.

Nella mia vita io ne ho avuti tanti e tornando indietro con il pensiero posso rivederne molti..giorno dopo
giorno dopo giorno la mia energia veniva data e loro se la succhiavano.

Questo articolo e' un mio tentativo di far si che forse qualcuno dopo averlo letto si guardera' attorno e
chiudera' qualche perdita di energia, dove questo si puo' fare senza tanti sconvolgimenti.

Rileggendo l' articolo qualche mese dopo, capisco di avere omesso molte cose necessarie al capire quello che
si intende e che leggere tra le righe e' un poco dura se non si sa bene cosa cercare, quindi ci metto un
poco di fatti chiari che forse aiutano.

1) lui agente immobiliare, agenzia sua padre miliardario, era li per fare delle foto ad un appartamento che
avrebbe venduto, lei era li per "farsi un giro" come si dice ah si vai al mare, ci vengo anche io... ma poi
se vieni anche tu, una giornata fantastica come questa, si arriva al mare, un orizzonte incantevolo e tu te
ne stai in MACCHINA e neanche scendi? Non sei venuta perche' volevi farti un giro, altrimenti non ti perdevi
il PUNTO principale per il quale sei venuta.

2) Bisognerebbe descrivere la tipa, cosa che non faro' ma dal modo di fare lui era pieno di vita e si godeva
il tutto, lei solo li per forse chissa' un giorno sposarsi un bel partito miliardario, ma gli affoghera' il
carattere succhiandogli la mente e non solo i soldi.

DETTO TUTTO QUESTO, sono consapevole del fatto che dopo aver letto qualche riga di questo articolo, i frigoriferi partiranno all'attacco, come minimo smettono di leggere.
Gli altri probabilmente saranno un pochino attoniti dal leggere, anche perche' non e' un articolo scritto cosi' bene, io poi non sono un gran che come scrittore.

Ad ogni modo essendo io un produttore di energia e non un vampiro di questa, continuo a produrne ed a imparare e ad andare avanti, infatti questo mio sito altro non e' che un ulteriore esercizio per permettermi di andare avanti, in inglese si chiama "brainstorming".. ecco che solo avendo scritto questo articolo e avendo rigirato queste parole, mi e' appena venuto in mente il temine "energy suckers", andando a cercare questo termine su google, secondo voi che succede?

Succede che naturalmente la' fuori esiste un mondo che e' consapevole di questo problema e le menti che lo hanno analizzato e studiato sono molte e sono piu' bravi di me a parlarne, scriverne e a trovare modi per proteggersi.

E io che non ci avevo mai pensato fino ad ora, ecco che rigirando le parole, mi salta fuori il termine da cercare che poi mi ritorna un milione di risultati su questa cosa.

E' un peccato che io spesso vado dall'italiano all'inglese, ma il termine "energy suckers" non e' in italiano, quindi i risultati trovati sono in inglese.

Che dire, un peccato per quelli che l'inglese non lo parlano, ma di sicuro se hanno capito il senso di questo articolo, un termine adatto pioppera' anche nelle loro menti, per poi cercarlo su google.it  il seme e' stato seminato.

Nel frattempo visto che ho trovato un pacco di persone che parlano di questo "fenomeno", inclusi parecchi studiosi e psicologi ora non voglio perdere il "segno" e quindi postero' i collegamenti a queste pagine qui sotto, cosi' piano piano me le leggo tutte.

Energy Vampires, by Dr. Bruce Goldberg


Energy Vampires: Who They Are & How To Ditch Them

ENERGETIC VAMPIRISM
by Lawrence Wilson, MD

Five Ways to Protect Yourself From Energy Vampires  

Be Wary of Energy Suckers

Energy Vampires
By Judith Orloff, MD


How to Deal With Energy Suckers (Negative People)


Stop energy vampires from draining you

Energy Suckers Vs Energy Givers:

Psychic Vampires (How to Recognize and Protect Yourself ) - THIS IS A VIDEO ON YOUTUBE-



 
 
 
2008 - 2017 Articlelogy.com All Rights Reserved.