• www.Articlelogy.com
  • Nuoto e Bici
  • English Version, maybe?

Luglio 2012

Come per Giugno, anche Luglio e' passato veloce nella routine, tutti i giorni verso le 16:00 pedalata fino al mare, poi nuotata per una quarantina di minuti parallelo alla costa in una direzione, poi ci si gira e si nuota altri quaranta minuti a tornare indietro.

L'aqua cambia tutti i giorni, a volte e' relativamente limpida, visibilita' massima che ho mai visto da queste parti d'estate forse ha raggiunto 10 metri.. d'inverno si va anche a venti metri di visibilita', forse anche di piu'.

Spesso pero' bisogna accontentarci di vedere al massimo la punta dei piedi, poi il verde. Di meduse in Luglio non ne ho viste molte, ma bisogna comunque tenere gli occhi aperti.

(E non solo per le meduse)

Importante anche controllare davanti quando si nuota perche' ogni tanto ci si imbatte in canne o altri pezzi di legno, ma non sono eccessivi, anzi direi che l'acqua e spesso priva di qualsiasi cosa e si nuota abbastanza bene.

Ogni bagnino ha la sua "giurisdizione" che penso copra una o due scogliere, quindi se uno parte da una scogliera e nuota parallelo alla riva passando ad una cinquantina di metri dalla punta delle scogliere, ogni due scogliere passa attraverso la "giurisdizione" di un bagnino differente, di solito se nuoti abbastanza distante dalla scogliera e tiri diritto, manco ti vede ma a volte ci sono i bagnini sul pedalo' a remi rosso, ed e' capitato di essere "scortato" dal bagnino, o meglio mi ha seguito fino alla fine della sua scogliera.

Per quanto riguarda le barche o moto d'acqua non ho mai avuto problemi. Ci sono delle boe a 500 metri dalla riva che e' tantissimo, i bagnanti si devono tenere di qua' di quelle boe mentre le imbarcazioni devono tenersi al di la'.

Pero' ogni tanto capita il catamarano a vela o l'imbarcazione del bagnino, quindi c'e' da tenere gli occhi aperti, quando c'e' una imbarcazione in giro e il mare e' un pochino mosso, io consiglio di stare vicino alla scogliera e di non avventurarsi proprio da nessuna parte. Si lo so che vorse sono over the top ma e' meglio essere prudenti. Personalmente se c'e' il mare mosso io vado da una scogliera all'altra e poi torno indietro, questo in un posto dove conosco i bagnini, loro conoscono me e quindi sanno che sono li.

Anzi ci sono stati dei casi dove il bagnino e' stato cosi' gentile da fare spostare l'occasionale surfista dalla zona di nuoto. Un altra cosa importante da sapere e' che quando si nuota a rana si e' meno visibili perche' si va su e giu, quindi quando ci sono imbarcazioni in vista e' beglio nuotare a stile libero e alzare bene le braccia.

Esistono i palloni di segnalazione, che si trascinano a qualche metro dal nuotatore tramite una sagola, li ho provati nel passato ma non mi piace usarli, perche' almeno nel mio caso il pallone si e' dimostrato una calamita per i deficenti!!

Eh si, ci sono quelli che vengono attratti dal pallone e vengono fino a li per vedere cosa e'. Poi c'e' il fatto che sono poco propenso a legarmi sagole al corpo quando sono in mare, ma anche fuori! Che ne so, se ti impigli a qualcosa sei fritto!

Gli altri facciano naturalmente come vogliono ma io in mare uso solo la cuffietta da nuotatore, gialla. Gialla perche' e' in diretto contrasto con l'acqua e il cielo che sono di solito o verde o blu o un mix dei due e il giallo e' un colore che contrasta sia con uno che con l'altro, e viene illuminato bene dal sole.

Ecco che mentre scrivo questo, mi viene in mente che se ci fossero delle cuffiette da nuoto con il catarifrangente probabilmente ne comprerei una, piu' si luccica, meglio ti vedono..Luglio e' il periodo degli amoli, o meglio chiamarle prugnette selvatiche.

Ho qualche albero di questi frutti fantastici vicino a casa e ho preso l'abitudine di raccoglierne un secchio tutti i lunedi' poi lavarle e metterle in frigo in contenitori separati, quelle piu' mature le mangio prima!

Poi tutti i giorni dopo aver finito la nuotata, finche' sto li a prendere una mezz'oretta di quel sole del tardo pomeriggio che fa proprio bene, mi mangio gli amoli seduto sulla scogliera, sputando gli ossi sugli scogli, tali ossi poi vengono subito presi dai granchi che se li contendono per mangiare la polpa che c'e' rimasta attaccata.

Non so se e' importante dirlo ma finche' mangio queste prugnette vado di corpo due volte al giorno, non piu' una volta! Sono abbastanza miracolose da quel punto di vista, ma bisogna stare attenti a non mangiarne molte :)

Naturalmente durante tutto questo tempo e dall'inizio della mia permanenza ad Eraclea, se voglio mangiare devo andaci in bicicletta al supermercato, e quello che va bene a me e' il LIDL, che dista 19km.


>> Agosto 2012




 
 
 
2008 - 2017 Articlelogy.com All Rights Reserved.