• www.Articlelogy.com
  • Nuoto e Bici
  • English Version, maybe?

In missione dimagrante, in mare alla scoperta del mio Zen

Arrivato ad Eraclea mare nell'Aprile del 2012, grasso come un maialino (123kg altezza 1,80) e con buoni propositi di dimagrire, mi sono comperato una bicicletta da 30 euro come unico mezzo di trasporto e ho subito cominciato ad usarla giornalmente, vuoi per andare fino al mare per una bella nuotata, o per andarci a fare la spesa fino al supermercato.

Ho cercato di organizzare una routine che mi permettesse di fare un poco di moto tutti i giorni, ho fatto del mio meglio di sviluppare un abitudine al fine di poterlo fare continuamente senza soffrirci troppo.

Durante tutto questo, ho cercato di documentare i miei sforzi, scrivendo un qualcosa ogni volta che ho nuotato, o anche solamente pedalato, a volte dettagliando il piu' possibile vari aspetti di quella che poi e' diventata una vera e propria missione del dimagrire o meglio dire del rimettersi in forma, dopo anni di poco movimento, al fine di poter in seguito rileggere il tutto e analizzare il bagaglio di data, fare un bilancio di quello che si e' guadagnato in termini di perdita di peso ma anche dal punto di vista di crescita personale.

I dati li ho sempre messi in file di testo, ma con il passare del tempo e' capitato piu' di qualche volta di perdere qualche file per via del computer che muore, o per meglio dire per via dei dischi fissi usati che compero a pochi soldi che spesso mi abbandonano per passare a miglior vita!

Ho cercato di prendere l'abitudine di tenere due copie tenendo questi benedetti appunti sul disco fisso e anche su una chiavetta USB ma in realta' quando il pc moriva e ne costruivo un altro, mi scombussolava tutta la routine e quindi qualcosa e' andato perso o addirittura manco scritto.

Questo per dire che ho sempre pensato di creare un sitarello per poterceli mettere online questi dati, anche perche' non ho solo scritto testo ma ho fatto anche tante foto quindi l'idea era di periodicamente mettere foto e testo online, su un sitarello costruito apposta per questo scopo.

Un diario moderno insomma, per aiutarmi a crescere. Infatti si spera di ricavarci qualcosa da tutto questo esercizio, la possibilita' di poter tornare indietro dopo qualche tempo ad analizzare quello che era, quello che mi sentivo rispetto a quello che e' adesso.

Tante belle parole ma in verita', questo sito non l'ho ancora mai fatto, come e' mio solito aspetto di raccogliere un poco di dati prima di imbarcarmi nell'avventura di creare un sito.. o forse la verita' e' che sono solo scuse e sono stato pigro fino ad oggi ma alla fine il giorno e' arrivato, eccomi qui che di buona lena mi riprometto di mettere tutto online.

D'ora in poi metto online sia il presente che anche un poco di passato, fino a che sara' tutto corrente. In questo modo avro i miei dati sul pc e anche online.. due posti.

Devo aggiungere che la spinta finale mi e' stata data dopo avere visto un video di coraggiosi che hanno fatto il tipico bagno di primo dell'anno.

Nel corso della mia "missione dimagrante" ho nuotato spesso in acqua fredda, anzi ho proprio cominciato verso la fine di Aprile, mi sono fatto tutta l'estate, poi ho continuato durante l'inverno per poi riapparire vincente ancora d'estate e ed eccomi qui, gennaio 2014 che tengo d'occhio il bollettino metereologico per farmi qualche nuotata in mare.

Devo dire che nuotare in mare d'inverno dotato solo di calzoncini e cuffiette comporta qualche pericolo, e non ho ancora trovato alcuna pagina che ne parli chiaramente, quindi dopo avere fatto le mie esperienze ed essendone (per fortuna) uscito indenne ho deciso che qualche dritta importante ormai posso darla io senza correre il rischio di dire castronerie, anzi se c'e' qualcuno che comincia a nuotare in inverno ho qualche consiglio che fara' molto comodo!

Mi accorgo di avere scritto una lunga premessa per quello che in realta potrebbe essere del contenuto molto noioso, in quanto spesso i dati parlano di quanto ho nuotato, la data, com'era l'acqua e nient'altro!

Io vado comunque avanti lo stesso, perche' questi dati li metto principalmente per ME, ma in mezzo se ricordo bene ci ho messo i miei tentativi di autocondizionarmi ad andare avanti, analizzando vari aspetti della missione, poi con il dovuto tempo e le foto, sono sicuro di creare qualcosa che non sia troppo noioso, anche perche' conto di aggiungere qualche risorsa esterna, man mano che io stesso mi ci imbatto.

A proposito, se il mio Italiano suona strano, e' perche' ho speso quasi tutta la mia vita da adulto in Inghilterra e l'Italiano durante questo periodo lo parlavo si e no con i miei genitori, spesso manco una volta all'anno.

Marco,
Eraclea Gennaio 2014

Dedicato a Vittoria Castellini




 
 
 
2008 - 2017 Articlelogy.com All Rights Reserved.