• www.Articlelogy.com
  • Nuoto e Bici
  • English Version, maybe?

Marzo 2014

Marzo 02 2014 Oggi ho fatto la prima nuotata di questo mese.

Secondo la tabella di marcia a Marzo dell'anno scorso non ho nuotato manco una volta, quindi questo marzo devo recuperare!

Oggi voleva piovere ma le previsioni han detto che sarebbe rimasto coperto, senza fare una goccia, quindi anche se non ero tanto convinto mi son preparato la roba e sono andato lo stesso. Tra l'altro c'era vento qui, non si sa mai se in mare fa troppo vento per nuotare.
Il risultato e' stato una bella nuotata senza alcun intoppo, forse c'era un tantino di venticello ma non piu' di tanto e non mi ha dato alcun fastidio.
C'erano i cavalloni ma quelli rendono la nuotata un pochino piu' divertente e cosi' e' stato. C'era pure qualcuno che faceva pratica con la vela. Ho fatto la solita traversata da una parte all'altra e quando sono uscito sarei rimasto ancora a giocare con le onde! Zero freddo anche quando mi stavo vestendo, poi il caffe' caldo e la pedalata fino a casa hanno fatto il resto, la temperatura fuori dovrebbe essere stata sui 13C forse un poco di meno considerato il vento ma tutto sommato l'esperienza e' stata quella di una giornata mite e tranquilla.
C'era qualcuno che passeggiava, i soliti che puntualmente si fermano ad osservare il pazzo che nuota e poi scappano appena il pazzo si avvicina troppo.
Due gocce le ha cominciate a fare ma niente di piu'. La pedalata di ritorno e' stata molto tranquilla e quasi remunerante.
Nel senso che era forte il senso di aver fatto bene ad essere andato a nuotare, fossi rimasto in casa mi sarei perso tutto questo.
Marzo 03, 2014 Oggi mi sono alzato molto tardi e tra una cosa e l'altra sono arrivato in spiaggia verso le 14:30. Una giornata un po' sul variabile ma il sole e' venuto fuori relativamente spesso, c'era del venticello ma tutto sommato non c'era tanto freddo, sui 13C e immagino ormai siano 13C anche in acqua, la prossima volta e' ora di portare il termometro per ricontrollare bene.
Allora, oggi e' stata una giornata molto importante in quanto ho deciso di raddoppiare la nuotata, invece di fare andata e ritorno una volta, l'ho fatto due volte... e pare che me la sono scampata!
A farla una volta sola ormai era diventato poco perche' con l'aver trovato le scarpe un po' piu' larghe il doponuoto non mi lascia piu' i piedi insensibili, a volte mi dimentico anche di bere il caffe' caldo e posso nuotare a stile libero quasi subito senza soffrire piu' di mal di testa, quindi ho deciso di spingere di piu'.. anche perche' cosi' poi se lo faccio una volta, posso continuare a farlo sempre, e quindi dichiarare il nuoto in fase.. primaverile e non piu' invernale.

Avendolo fatto, non e' andata male.. tutto e' andato abbastanza bene pero' se continuo a fare 1400 metri invece di 700, si ritorna un po' sul chi vive, a meno che non ci sia una bella giornata di sole che scalda e senza vento.
Se come oggi non c'e' il sole e tira il venticello, bisogna stare ancora sul chi vive, cioe' si fanno le due traversate senza fermarsi in mezzo ad aggiustare volume o occhialini e quando si esce, ci si asciuga veloce, ci si veste, si beve il caffe' e via in bici fino a casa.
Oggi ho perso un tantino di tempo qui e la e anceh se e' andato tutto bene, i piedi erano insensibili, tremavo dal freddo mentre mi vestivo, mi sono mezzo inchiodato a mettere accappatoio, mi sembrava di essere una statua.. poi ternando a casa ho fatto una mezza volata e i primi due o tre km ero un tantino leggero di mente, poi mi sono fermato a fare varie foto e i piedi erano ancora insensibili, insomma se nuoto il doppio e le condizioni del tempo sono cosi' cosi' bisogna starci attenti, poi va tutto bene, anzi il senso di achievement, di aver fatto qualcosa e' il doppio del solito.
Mi ha comunque drenato, ho deciso che forse questo diarietto lo dovrei continuare in Inglese, per il semplice motivo che in Italiano ci sono forse 10 persone in tutta Italia che forse potrebbero voler leggere ste boiate, in Inglese le persone sono forse dieci MILA. C'e anche il discorso che a parita' di numeri, l'Italiano non va a fare il bagno d'inverno mentre per esempio l'Inglese si. Quindi dovrei continuare in Inglese ma per farlo devo riorganizzare tutto il sito e di voglia proprio non ne ho, oggi sono drenato di energia.
Si preannunciano delle belle giornate con aumento della temperatura, quindi tra un po' non ci sara' molto da dire sul nuoto.

Marzo 05 Oggi grande giornata di sole!! E bella nuotata anche se... non troppo! Ieri ha fatto brutto, vento e burrasca e oggi il mare era ancora in subbuglio, quindi era strapieno di alghe, insomma una bella zuppa nera. E nuotare nella zuppa non e' per me. Comunque sono andato un po' piu' al largo e li' era solo marrone, quindi mi sono fatto la traversata da una parte all'altra, e poi l'ho fatto un altra volta come da copione.

C'era qualche cavallone di mare lungo ma niente di troppo impegnativo, il vento quasi non c'era e il sole era decisamente caldo, il termometro posizionato al sole verso le 14:00 ha registrato quasi 30C, in acqua mi ha sorpreso rimanendo fisso sui 12C scarsi. Oramai comunque ho in testa che l'acqua non e' piu' a livelli invernali quindi nuoto e non la sento fredda, pero' a fare il doppio della strada succede che le dita dei piedi poi ci mettono un po' prima di tornare sensibili, anche se freddi, non lo sono!
Son rimasto li a fare qualche foto e a crogiolarmi al sole come una lucertola e le dita del piede sinistro non c'erano piu'.. mi pareva di averle perse. Mi son tolto la scarpa e dopo un po' di massaggi che pare non abbiano aiutato molto, sono andato di qui e di la' sulla scogliera senza scarpa e camminando cosi' una scarpa si una no dopo un po' mi e' ritornata la sensibilita' alle dita. Insomma c'e' da starci attento.

Finche' nuotavo poi non ero proprio pieno di forza, sto leggendo di gente che ha fatto varie traversate del canale della manica, qualcuno dopo aver traversato, si e' girato ed e' tornato indietro!! E leggendo, si scopre che ci sono state anche donne che hanno fatto andata e ritorno. E poi come se non bastasse, scopro che c'e' stato qualcuno che e' andato avanti e indietro e poi si e' girato ed e' tornato indietro ancora una volta!!!!!!!!! Tre traversate!!!! E pare che l'acqua sia sui 15C quindi ero li' che nuotavo con l'acqua a 12C e pensavo che mi sentivo un "tantino stanco".. ed ero a 200 metri fatti... poi ho fatto una "traversata".. mi sono girato e l'ho rifatta. Ed ecco che avendo compiuto due traversate, il nostro eroe si accinge a RIFARNE altre due.

E quindi, -sotto gli occhi abbastanza curiosi di qualche "passeggiante", che mentre passeggia punta il dito all'amico come dire: "eh ti ga un chel noda, vardelo la"- eccomi che ho fatto anche la seconda traversata con il ritorno, un tantino stanco e son stato anche preso da qualche cavallone non tanto piccolo, stile lavatrice per qualche secondo, perso auricolare, galp gasp non si tocca, a volte sono 20cm e raschio, a volte non si tocca.. poi nuotando stile "svogliato" senza guardare molto mi e' arrivato sto cavallone improvviso e mi son fatto una bellissima bevuta di acqua nera, anzi chiamiamola alghe con un poco di acqua.. ed ecco il "sapore dell'affogato" che mi sveglia bene e mi dice di stare all'erta finche' son li.. non sara' la manica ma ci si affoga pure li...
Comunque dopo i due giri la stanchezza sparirebbe pure, bisognerebbe prendere il ritmo.. e bisogna pure uscire perche' senno' magari senza accorgermi mi ritrovo senza manco le forze per uscire dall'acqua!
Sai che bello dover chiedere a qualcuno "hei mi trascinate fino alla bici che ho il caffe' caldo che mi aspetta.. no ve magno mia deme na man, stronzi!"

Marzo 06 Oggi bellissima giornata quasi senza vento. Stranamente la temperatura registrata al sole non ha manco raggiunto i 24C ma forse ci sarebbe voluto piu' tempo, chi lo sa.
Comunque la nuotata e' andata bene, ho fatto da una scogilera all'altra, poi invece di tornare indietro ho doppiato la punta e sono arrivato fino all'altra scogliera, quindi mi sono girato e son tornato indietro, doppiato la punta di nuovo e poi nuotato fino alla riva.
Tra una cosa e l'altra forse 1500 metri ci sono, penso non lo sapremo mai con precisione. Stanchezza quasi nulla, mi sono preparato sin da quando sono partito da casa, misurando le pedalate, senza fretta come se non stessi andando da nessuna parte, semplicemente pedalando, e cosi' e' stato con il nuoto.. quando mi pareva di stare andando ok ho rallentato per andare ancora meglio e quindi non mi sono mai trovato senza fiato o con il cuore a cento, alla fine della nuotata penso il battito cardiaco fosse piu' o meno come prima della nuotata o come ora che scrivo, almeno cosi' mi e' parso.

I piedi non sono mai diventati insensibili, quindi tutto perfetto. Il mare era quasi piatto e abbastanza limpido, si spera che domani sia ancora piu' limpido di oggi.

Da qualche giorno ho mal di schiena alla parte bassa, se non sto attento come mi muovo vedo le stelle, stirarmela un po' aiuta ma non piu' di tanto.

Penso sia ora di cambiare il materasso o addirittura il letto. Rimpiango i tempi quando il mio letto era fatto di tavole di legno e due piumoni come materasso, il mal di schiena non esisteva e cosi' devo tornare, quindi tra un po' mi metto e me lo costruisco sto benedetto letto.
Per la cronaca, da ieri sera sono arrivate le zanzare, in massa.

Marzo 07 Gran bella giornata anche oggi, evviva! Ci sto prendendo gusto a nuotare ogni giorno perche' si prende la routine e quindi posso anche spingere un tantino di piu'. Il termometro al sole ha registrato 37C.
Anche oggi ho fatto lo stesso tragitto di ieri e mi va benissimo cosi', credo siano sui 1500 metri scarsi. In mare non e' come in piscina che se vuoi spingerti un po' fai 5 vasche in piu' e il tragitto che faccio non e' facile da allungare, una "vasca" qui sono 350 metri e poi bisogna tornare indietro, quindi o mi trovo un orologio e nuoto lungo la costa ad incrementi di 5 minuti al giorno o rimango con questo tragitto, e la decisione e' presa, si rimane con il tragitto corrente almeno per tutto il mese di marzo, pero' voglio moderare le porzioni di cibo!
Eh gia' ormai e' un annetto che nuoto sempre ed il peso rimane costante, quindi devo fare un piccolo sforzo e cercare di mangiare di meno, cosi' perdo della ciccia e questo sara' il mio modo di "spingere un po".
Tra il dire ed il fare.. vedremo che succede. Oggi ho mangiato solo un piatto di pasta, vediamo come va domani a livello di energia.

Marzo 08 Alla fine ieri sera mi sono fatto un'insalata enorme.. non penso abbia contenuto tutti sti carboidrati ma ci ho messo una scatola di butter beans e anche un po' di olio.
Arrivato al mare, ho trovato venticello e corrente. Sole forte quindi ok. La schiena mi duole e pure il collo, spero non mi venga il torcicollo!

Per entrare in acqua minimizzando lo shock iniziale ho sperimentato il metodo di un tale Irlandese, quando arrivo con l'acqua alla vita mi bagno il viso, a quel punto entro in acqua. Mi pare che lo shock sia minimizzato, sembra ci siano recettori sul viso che avvisano il resto del corpo..
Ad ogni modo mi devo trovare un orologio perche' da quando l'ho perso sto facendo un po' tutto approssimativo. Oggi per esempio son partito dal solito posto verso la scogliera di destra e sono arrivato subito, il che mi ha detto che la corrente a tornare indietro era molto forte. E infatti e' stato cosi.. e una volta girato, mi sono accorto subito della potenza che avevo contro. non sembrerebbe, uno guarda su e vede un bel mare abbastanza tranquillo, il sole splende.. ma nuoti e invece di andare avanti torni indietro! Quindi ho accelerato un pochino e mi pareva stessi facendo forse del progresso.. boh. Non e' che mi importasse molto in quanto non era corrente che mi voleva spingere al largo, io nuotavo parallelo alla riva, forse duecento metri al largo e la corrente era contraria. Avessi deciso di non lottare piu' avrei solo dovuto fare i duecento metri fino a riva, magari anche in diagonale senza lottare contro la corrente.

Ed ecco che l'orologio mi avrebbe aiutato perche' la missione al momento e' di fare 30 minuti, e poi uscire. Anche perche' l'acqua e' sui 12C e piu' di 30 minuti non li ho mai manco fatti. Pero' leggevo del tale che a 12C fa anche sei ore.. quindi se sgarro un po' e faccio un ora cosa sara' mai. E poi qualche anno fa ho fatto anche io un paio di ore in aprile, non so quanto fredda fosse ma insomma oggi la corrente era forte e io non volendo affaticarmi troppo mi sono messo con il mio ritmo e ho pensato che la punta della scogliera e' la' davanti sulla sinistra, io basta che tengo un ritmo costante e ogni tanto guardo su nel caso che mi avvicino troppo e non vorrei andarci a sbattere con il naso.
Nuota e nuota e nuota e nuota e nuota e nuota, son passate almeno 5 canzoni ormai, forse 6.. guardo su e.. uhmm non mi sto proprio muovendo, anzi mi sa che sto puntando un po' troppo verso il largo.

A quel punto vedo un motoscafo che va su e giu' si e' girato e sta venendo nella mia direzione.. ecco che cambio rotta di colpo, direzione terra, aumenta velocita' a livello "faccio 70 metri e mi devo fermare o affogo". Ed ecco che il motoscafo e' passato, io mi sono ritrovato non tanto distante da quando ho cominciato lo sprint, ma stanco. Qindi ho continuato a nuotare con un ritmo lento, di quelli che di fronte a me ho mille chilometri da fare quindi prendiamocela calma, cosi' mi sarei riposato un po', ma sempre a stile libero. Da quel punto mi c'e' voluto forse 30 minuti a raggiungere la benedetta scogliera.. al che mi sono girato e da li' in poi entro forse 10 minuti con la corrente favorevole sono ritornato al punto di partenza (e di arrivo!), avendo nuotato per un bel po' di tempo, non so quanto ma e' sembrato un ora e mezza. Senza orologio non lo sapremo mai Ma credo di aver fatto almeno 45 o 50 minuti.

Arrivato a riva ho apprezzato il colore della canottiera, maglietta e felpa: tutti neri e molto caldi dal sole.
Perfetto. Mi son vestito veloce, piedi pieni di sabbia e tutto e poi pedalato sul veloce fino a casa, anche se poi mi sono fermato a fare qualche foto e ad analizzare come andava il corpo, tutto bene a parte una schiena che si sta inchiodando bene e le dita dei piedi c' e' voluto un bel po' prima che ritornassero sensibili.
Ore 24:00 prendo un paio di paracetamol per il dolore al collo! Ci vorrebbe quella piscina di Archway con la cascata di acqua che ti posizionavi sotto e dopo dieci minuti idi martellamento i muscoli del collo erano diventati burro e si erano sciolti!Che bello che sarebbe.

Marzo 09 Oggi giornata da 9 pieno. Pochissimo vento, mare quasi piatto Gli do' un 9 e non un dieci perche' per essere
dieci voglio zero vento non voglio quel poco di schiumetta bianca che c'era sulla riva e non voglio tutta sta gente in spiaggia con vari cani e cagnetti che fanno le cachette e pisciatine e che abbaiano.. Con il fatto che era domenica poi, le strade si sono riempite di trogloditi che vanno troppo forte dove non devono, strombazzano e tutto il resto, insomma basterebbe avere qualche bel poliziotto tedesco e tutto sarebbe piu' tranquillo.
La nuotata e' stata molto bella, ho fatto la solita vasca fino alla scogliera, poi la vasca lunga fino all'altra scogliera e poi ritorno. durante tutte queste vasche non sono mai andato diritto ma a semicerchio, per allungare un pochino la strada perche' tra un po' comincio a fare 6 vasche invece di 4. Anche perche' si preannunciano ancora giorni caldi quindi chissa' che l'acqua ormai non si stabilizza a 13C o forse anceh di piu' .
Domani pero' dovrei pedalare fino ad jesolo (hanno occhiali in offerta al lidl e poi ho anche il frigo vuoto) quindi vedremo che succede con il nuoto, io vorrei fare sia una cosa che l'altra, staremo a vedere.

Marzo 10 Oggi c'era un po' di bora, e poi non mi sentivo di fare la pedalata fino a Jesolo dopo la nuotata. Quindi pedalata fino a jesolo con tanto di ritorno controvento per tutta la strada, carico di verdure varie. Comperato gli occhiali. Questo era il mare di Jesolo.

Marzo 11 Nuotato il solito e cioe' 4 vasche.. che mi pare siano 270 metri l'una. Acqua ancora sul freddino, potrei portarmi il termometro nelle mutandine ma mi sa che me ne comprero uno digitale da acquario, cosi' la temperatura la so di sicuro al centesimo? Mah, ovunque mi giro ci sarebbe una spesa da fare.

Ad ogni modo il mare era sul grosso con il vento, visibilita' 10cm. un po' uno schifo ma ho nuotato lo stesso e poi mi ha preso abbastanza bene. La schiena a volte mi pare che c'e' solo il midollo a tenerla assieme ma finche' nuoto va tutto bene, ho anche un bel torcicollo ma in un modo o nell'altro ancora funziono e senza prendere pillole.
Dopo aver nuotato il vento e' calato ed e' diventata una bella giornata di sole, calda e mi sono fermato a tirare su qualche patella per i gatti, alla fine ho finito con tirare su un pugno di frutti di mare e ci ho fatto una mezza pasta, che e' venuta proprio bene.

Dopo un po' che ero li sugli scogli a fare ste due patelle il mare pareva avesse fatto pace con me, non era piu' incazzato.. e mi sono come acclimatizzato, a quel punto sarei quasi rientrato a nuotare, mentre prima non ero cosi' convinto, anzi a dire la verita' ero sul nervosetto.
Mi insegna a stare li' un pochetto, magari guardarmi un pochino attorno prima di entrare a nuotare, provero' a farlo domani per vedere se magari entro un pochino piu'in sintonia con il mare prima di farmi sta nuotata.

A proposito, oggi ho disattivato l'acconto di facebook. Mi spiace tanto per la montagna di contatti vecchi e nuovi ma scendo dalla giostra, voi proseguite pure senza di me e buona fortuna, magari ci si vede in seguito.



Marzo 12 Bella giornata anche se un po' ventosa. Nuotato le mie 4 vasche e con i piedi a mollo, ho tirato su qualche frutto di mare finche' non sentivo piu' i piedi e ho camminato come se fossero di legno!
Temperatura dell'acqua 14C ad entrare e' sempre abbastanza scioccante ma subito dopo si sta bene ed e' solo fresca.

Marzo 13 Oggi penso fosse la piu' bella giornata dell'anno, fino ad adesso.  Vento a forza zero, il mare era una tavola d' olio, sole che picchia forte, ho fatto le solite 4 vasche allungandole un po' , quasi 5 vasche in tutto.
Sto mettendo in pratica la "tecnica" dell'acclimatizzarmi  e oggi ho fatto un pochino di ginnastica e di stretching prima di entrare, sono strainchiodato, non si sa bene come faccio a nuotare senza problemi ma sono molto duro e poco flessibile.
Non so se sia stato questa ginnastica prima del nuoto, ma dopo aver nuotato senza alcun problema, mentre raccoglievo qualche frutto di mare dagli scogli la schiena mi si e' inchiodata almeno un paio di volte, .
Poi la bici rossa ha rotto un pedale, sono due o tre giorni che ho cominciato ad usarla e continuo a riparare cosette, spero si assesti prima o poi in qualcosa di affidabile.
Mentre cambiavo il pedale, a casa, ero in non si sa che posizione e di nuovo, dolore indescrivibile a fare qualsiasi movimento. Mi decomprimo la spina dorsale nel solito modo ma non ha tutto sto effetto.
Insomma non si sa se sono piu' rotto io o la bici rossa, e il peso non sembra calare di molto.. sono sempre sopra i 101kg.

14 Marzo Giornata da 9+ bassissima marea secondo il bollettino, 20C  quindi caldo. Un tantino di vento.
Ho fatto solo due vasche, dal mare vedo che la spiaggia era tutta deserta meno una persona in piedi a 50cm dalla mia roba con le spalle al mare, che telefonava. Mi fermo e guardo bene, con tutta la spiaggia a sua disposizione, era proprio sopra la mia roba!
Allora decido di uscire, vado li' e c'e sto cane che abbaia, la tipa si gira, mi vede e si sposta di due metri ma era ancora troppo vicina quindi si sposta di altri due metri, continua a far finta di telefonare e poi se ne va.

Ed ecco che l'idea e' nata di creare una pagina apposta per la gente strana, ovviamente saranno in maggioranza del posto,  non perche' mi accanisco contro quelli del posto, ma perche' vivo qui. Magari sono io strano, quindi scrivo qui, che possan leggere tutti..

Cosi' quando dico che c'e' un mucchio di gente strana in giro e mi chiedono il perche', li mando sulla pagina! Cioe' sta qui o era ritardata a non sapere che se fai una cosa cosi' e' ovvio che chiunque pensa che stai rubando, oppure era una ladra e basta.
La schiena mi fa vedere le stelle con fitte dolorosissime molto spesso, quando monto in bici, quando cammino, quando son seduto sulla sedia e quando sto diritto.

Se nuoto non mi fa male per niente. Il collo e' anche lui duro e non posso girare bene ma non fa male e porto pazienza. Stanotte dormo sul letto singolo, almeno c'e' il materasso nuovo, cosi' domani vediamo se miglioro un po'.

Marzo 15 Non c'era un grande sole, alla fine si e' velato molto e sembrava stesse per piovere, comunque c'era poco vento quindi non e' stata una brutta nuotata, fatto le solite 2 vasche lunghe, che vuol dire 4 giri di quelli piccoli.
C'era un tale che tirava su vongole, prendeva su qualsiasi cosa, anche quelle minuscole della grandezza dei piselli, vogliono proprio estinguerle! E io lo metto nella pagina della gente strana!
La schiena era a posto e ho dormito bene nel letto riponibile, poi si e' inchiodata di nuovo ma penso ci voglia una settimana sul materasso buono prima di guarire del tutto.

Marzo 16 Oggi sono andato alle 7:30 di mattina perche' dopo si alzava il vento e avrebbe fatto nuvoloso. Ma c'era freddo, 8C fuori e dentro non so ma mi ha pure fatto un peletto di mal di testa all'inizio e sembrava ghiacciata.
Poi comunque mi sono abituato e ho fatto le mie 4 vasche lunghe e lente, ho ritrovato l'orologio e non ho fatto altro che constatare che quattro vasche sono 30 minuti come al solito. Quando sono uscito mi son vestito veloce e stavo tremando da non poter quasi tenere in mano il caffe' che ha aiutato molto a riprendere temperatura, anzi l'ho buttato giu' senza neanche sentire se era caldo, piu' caldo era meglio era!
La schiena ha cominciato a tirare fitte pazzesche subito dopo e non ha ancora finito, di notte tutto bene nel letto nuovo ma poi sono dolori, un mezzo invalido e spero mi passi presto altrimenti non vado piu' manco a nuotare..

Marzo 17 Oggi aggiunto nuova regola alla missione! Fase due riduzione cibo!
Dormito la bellezza di 12 ore e mezza, alzato con la schiena quasi del tutto a posto anche se ancora bisogna andarci mooolto cauti! Il materasso giusto fa miracoli. In mare la schiena non da' comunque alcun fastidio, la sento nel momento che mi metto in piedi.
Comunque, bella giornata di sole quasi estivo, un poco di vento, avendo ritrovato l'orologio ora posso cronometrare bene e ho un dilemma in quanto sono piu' veloce del previsto avendo fatto 4 vasche corte in meno di 21 minuti!
Quindi la missione e' di fare 30 minuti di nuoto o 4 vasche corte? Mah. Alla fine essendomi trovato nel punto di uscire con solo 21 minuti nuotati, ho fatto il giro della scogliera passando dalla punta e sono uscito dall'altra parte 5 minuti dopo, poi ho camminato fino alla bici. Freddo, zero.
Vado piu' veloce perche' respiro di meno, cioe' respiro ogni 4 invece che ogni 3 quindi respiro sempre da una parte, poi magari faccio un 3 e respiro dall'altra per un altro po'.
Piu' uno prende fiato meno corre, sono senz'altro piu'affusolato, bilanciato e veloce a respirare ogni 4, se i polmoni permettono, e questo succede dopo un paio di vasche.
Altra novita' di oggi, essendomi ormai talmente abituato alla missione di nuotare tutti i giorni, avendola perfezionata a tal punto che nuoto anche se fa tempo bruttino, anche in inverno e vedendo che il peso non ne vuol sapere di scendere da 103kg penso che sia ora di dare un giro di vite a sta benedetta missione,  e' ora di attuare la fase due  e cioe' cominciare a tagliare la quantita' di cibo ingerito.
Insomma oltre a tagliare totalmente con qualsiasi tipo di alcool da oggi comincio a mangiare un poco di meno, quindi la regola e' che  che tutto quello che mangio che contiene calorie deve starci comodamente nel vassoietto delle carote, meta' lo mangio prima di nuotare, meta' dopo la nuotata.
Se voglio mangiare oltre, deve essere verdura cotta/insalata non condita, insomma qualsiasi cosa basta che non contenga calorie.
Questo per ora in fase di prova, tanto per portarmi al di sotto di sti benedetti 100 chili.

Marzo 18 Oggi venticello e sole velato ma ho nuotato ugualmente 4 vasche e poi il giro della scogliera per arrivare a 27 minuti. Sembrano pochi 27 minuti ma l'acqua e' sotto i 14C (questo dice 13,5C) quindi siamo giusti con la missione, anzi facevo 4 vasche e basta, ora ci ho aggiunto anche il giro della scogliera perche' ho trovato l'orologio ma la verita' e' che quello che dovevo fare in questa stagione erano 4 vasche e basta.
Ad ogni modo mi va anche bene fare il giro della scogliera e fare le vasche in semicerchio per allungarle un pochino.
Su questo ci sto aggiungendo un po' di denutrimento, infatti ho girato ancora di piu' la vite sull'alimentazione, stamattina mi sono mangiato un piatto di pasta di grandezza media, e poi stasera un insalata con un cucchiaino di olio e un cucchiaio di maionese.
Sono due giorni ormai che mi denutrisco un po', oggi da nudo ero sotto i 100, la bilancia non e' delle migliori ma il bersaglio ora e' di vederla sotto i cento anche da vestito, se la missione non viene interrotta dalle intemperie, ci arriviamo molto presto a quel traguardo, anzi pensavo che potrei aggiungere un twist, se per qualche motivo non vado a nuotare e non faccio ginnastica, quel giorno posso solo mangiare insalata!

La vedo un po' dura come clausola, non vorrei strafare :) Di sicuro c'e' che nuotando tutti i giorni ormai l'abitudine mi aiuta moltissimo nel senso che ormai vado con il pilota automatico e quando piovera' mi dispiacera' moltissimo non andare a nuotare, quindi puo' anche darsi che riesca ad "autopunirmi" facendo giornata di "penitenza" mangiando solo insalata. haha
Oggi sul bagnasciuga c'era una grossa medusa, il solito polmone di mare, fresco fresco.
Sarei stato tentato di portarmelo a casa per mangiarlo ma non ce l'ho fatta proprio, un peccato perche' non e' manco male come gusto e contiene solo proteine speciali per il cervello.
L'ho spaccata con la mano ne ho preso un pezzo del cappello per odorarlo, c'era un po' di viscoso e odorava forte di pesce.. mi ha fatto senso e l'ho buttato via, mi son sfregato bene le mani sulla sabbia e fancul anche al polmone di mare. Ci vuole preparazione mentale per mangiarne uno e oggi non ce l'avevo proprio.

Marzo 19 Mattina. Oggi non sono ancora andato, scrivo presto per aggiornare il log dal punto di vista del nutrimento, perche' da quando ho introdotto la nuova regola nella missione, pare che tutto stia andando abbastanza bene.
Parlando di Cibo e Nuoto: nuove regole cibo
Fin'ora il metodo che ha funzionato meglio e' sempre stato quello cercare di aver mangiato un paio di piatti di pasta per le 10 o 11 di mattina, in modo da aver digerito per l'una o le due di pomeriggio quando la temperatura e' al massimo.
A volte questo non e' stato possibile per via dei turni di sonno che ogni tanto variano, mi e' capitato di alzarmi all'una, bere un caffe' e correre in spiaggia, per mangiare dopo.
Ora dopo due anni di "missione dimagrente" e due anni di minimi cambiamenti alle regole della missione, sono entrato nella fase due che e' quella di introdurre regole sull'alimentazione. sono regole molto importanti e potevano essere introdotte solo a questo punto nello svolgimento della missione.
Questo sta avvenendo in questi giorni, ormai la missione decide da sola come mettere in atto le nuove regole, nel senso che le regole vecchie sono talmente consolidate che vanno da sole, senza provocare alcun disconforto o sensazione di appunto vivere una missione: vado fino al mare in bicicletta e nuoto, perche' e' cosi che deve essere, e' diventato un rito che compio senza neanche piu' chiedermi il perche' o il percome, e' una cosa che semplicemente va fatta e basta.
Ecco che son pronto per aggiungere qualcosa che all'inizio richiede un tantino di sforzo e costante concentrazione: Cambiare la quantita' e qualita' del cibo .
Non piu' posso mangiare e bere tutto quello che voglio, basta che vado a nuotare in bici. La nuova regola sembra che voglia stabilizzarsi in: tre pugni di pasta e qualche proteina, per ora sotto forma di qualche cucchiaio di sugo di bolognese, o forse qualche frutto di mare, un po' di formaggio grattato e un cucchiaio di olio d'oliva crudo. Questa e' la quantita' di carboidrati e proteine giornaliera del moto di questo mese, che sono 4 vasche a 13.5C e la pedalata.
Come gia' detto, la sera si mangia tutto quello che si vuole, basta che sia a calorie zero, ammesso un cucchiaio di olio d'oliva per condire una piana di insalata.
Impressioni dopo aver introdotto la regola del cibo
E' sorprendente come la mente si sia gia' adattata alla nuova regola senza fare troppa fatica. Ormai la missione e' matura e va da sola, il limitare la quantita' di cibo sta andando giu' molto bene.
Mangio un piattino di pasta, bevo un caffe' ed e' finita li. So che non ne posso mangiare di piu' quindi so che e' inutile perdere tempo a soffrire che ne vorrei un altro, la missione e' una cosa seria e una volta introdotta una regola, questa e' come scolpita nel marmo, quindi inutile piangere dietro le regole, queste vanno accettate e basta.
Questo modo di pensare fa si' che di colpo, da un giorno all'altro ho ridotto la quantita' di cibo in modo piu' che drastico e mi sono gia' abituato, almeno cosi' pare.
Mi ricorda quando ho imparato a smettere di fumare. Una volta che si sa che non si fuma e che la voglia di fumare non dura mai piu' di tre minuti, quando questa viene, la si mette subito da parte, e' un meccanismo di autodifesa della mente che funziona alla grande.
Nello stesso modo, ora mi mangio i miei carboidrati e mi gusto ogni pennetta perche' so che quando sono finite non ce ne sono piu' fino a domani. E quando appunto sono finite, il desiderio di mangiarne ancora manco esiste perche' so che sarebbe inutile desiderarne ancora, (e' ora una regola ufficiale dela missione) quindi non esiste alcuno sforzo mentale da fare per costringersi a mangiare di meno.
Non so se il concetto e' chiaro, spero di si.
Ora che la nuova regola e' stata introdotta, non vedo l'ora che diventi abitudine consolidata, cosi' non mi pongo manco piu alcun problema, manco per scherzo. Cioe' oggi ho guardato il piattino di pasta, porzione unica della giornata e mi son detto: "Guarda che roba, mi faccio pena da solo".
Questo modo di pensare e' naturalmente dannoso, sono gli ultimi calci della mente del ciccione che si sta rassegnando ad abbandonare i giorni di baldoria del mangiare e bere.
Marzo 19 Pomeriggio dopo nuoto. Sole un po' velato ma meno vento di ieri, poca gente a parte i quattro vecchiotti curiosi che puntano il dito quando sono in mare e spariscono quando torno a riva.
Anzi c'e' qualcuno che e' sempre li quando arrivo, che io arrivi a mezzogiorno o alle 15 sono li, poi quando entro in acqua, se ne scappano.. di sicuro se faccio un colpo si risparmiano tutto l'ambaradan di chiamare la guardia costiera, la verita' e' che grassi e fuori forma come si ritrovano, fanno prima a farlo loro il colpo, nella loro casa riscaldata a 25C (-vero vero, ti ga rason- mi pare di sentirlo il tipico babbuino).

Venendo a me, nuotato anche oggi i miei 30 minuti, quello che faccio sono piu' o meno 5 vasche, sarei tentato di farle normali, diritte e cosi' invece di 4 ne posso fare sei ma la regola della missione vuole che si fa un cambio alla volta e solo dopo che ci si e' abituati all'ultimo cambio.
Ed e' giusto che sia cosi', di colpo sto mangiando un TERZO di quello che mangiavo solo qualche giorno fa e quindi va bene cosi' anzi va alla grande, non patisco fame, mi sono autoconvinto che va bene cosi' e cosi' e'.
In effetti se vogliamo essere onesti la mia non era fame nel vero senso della parola ma qualcosa d'altro, anzi diciamo proprio che era l'abitudine sbagliata, di mangiare troppo.
La schiena fa sempre male, sono entrato in acqua che ero curvo come andreotti, e nuotando, mi e' rimasto il male per un po' e nuotavo un po inclinato, come una nave che le si e' spostato il carico sulla sinistra, e quindi sono andato subito nel giro di respirare ogni 4, sempre sulla destra. Poi dopo un po' mi e' passato il male, rimane la solita inchiodatura del basso spina ma va bene cosi'. Quando sono uscito ero ok. Poi ho pompato le ruote della bici e quando ho finito ero inchiodato di nuovo, male terribile. Di sicuro essere piu' leggero mi giovera' un pochetto alla schiena, motivo in piu' per aver aggiunto regoletta alla missione. Averlo fatto mi ha ridato un tantino di entusiasmo nella missione: basta che la continuo e posso cominciare a tenere d'occhio la bilancia perche' il peso e' destinato a calare e quando sara' calato, chissa' come sara' il nuotare e pedalare, grandi cambiamenti ahead, la missione non e' piu' monotona, e tutto per aver tagliato le porzioni.

Marzo 20 La potrei chiamare "la dieta delle pennette". Mi pare un buon nome e la gente ha sempre bisogno di nomi particolari, probabilmente non ci crederebbe nessuno che mi son messo a dimagrire mangiando pennette.
Oggi le ho pure contate, ne ho mangiato 57, condite con due patelle e ostriche. Sono pennette piccole, comperate ancora l'anno scorso dal LIDL quando le hanno messe in offerta 50 centesimi al chilo (due pacchi da 500 grammi) e io che ero li' con la macchina di mia madre ne ho comperate 100 euro: 200 chili. Insomma con 100 euro mangio sui 4 anni, forse di piu'.
Ad ogni modo, ho nuotato bene, mi sono fatto il solito giro, diritto fino al cima della scogliera, una vasca piccola verso la destra, una vasca grande e ritorno, non tanto curvata perche' ho cercato di rallentare un po' e perdere tempo, indietro a curva verso l'interno ripassando la scogliera e ritorno a riva, 30 minuti esatti.
Il mare era appena increspato con visibilita' attorno ai 60cm meglio di nulla, il sole era forte e chiaro, nessun freddo patito, a parte l'impatto iniziale con l'acqua a 13.5.
Ho considerato il farmi un giro fino ad Jesolo per rifornirmi di insalata ma non voglio strafare, la missione non richiede tutto sto sforzo e quindi in questo caso mi protegge da se stessa, sono talmente preso dall'abitudine di nuotare tutti i giorni che mi spiace perdere una giornata per fare la spesa, non so bene se sia senso di colpa di mancare ad un dovere o assuefazione alle endorfine quotidiane, probabilmente un miscuglio dei due, fatto sta che se vado a fare la spesa, non nuoto.. specialmente con la schiena messa cosi'.
Oggi mi ha fatto meno male, stanotte essendo la prima notte che ho dormito per terra, avendo tappezzato tutto con due strati di cartone, poi un piumone piegato in due ricoperto da due lenzuola come materasso! Il pavimento non e' l'ideale per traspirazione ma per quanto riguarda il tenermi la schiena diritta, mi pareva di essere coricato su una livella. E mentre stavo li' con la pancia in su sentivo che la spina dorsale scricchiolava into position. Mi sono alzato stamattina senza al cun dolore, completamente guarito, poi pero' piano piano e' ritornato, sono ancora convinto che e' tutta colpa del materasso di gommapiuma sfondato del letto matrimoniale dove ho dormito tutto questo tempo.
Morale, mi devo costruire il soppalco cosi' poi ci dormo sopra e dei letti mi disfo, che non servono a nulla.

Marzo 21 Niente nuoto, ma ho fatto pedalata fino a Jesolo per rifornirmi di insalata: cavolo, verza, rapa bianca, carote, sedano, finocchio, pompelmi, mele e un casco di banane!
Ho contato le pennette di un pacco da 500 grammi e dovrebbero essere attorno a mille. Questo mi dice che due pennette sono un grammo e quindi quando mangio 50 pennette, ne mangio 25 grammi.
A guardare su internet, mi darebbero del matto, specialmente visto che mezzo chilo normalmente mi durava due giorni, ora mi dura venti.
Ma per ora va benissimo cosi', di sicuro avere fatto varie sessioni di water fasting mi ha senz'altro dato un pochino di esperienza in questo campo, per esempio oggi con quelle 50 pennette mi sono fatto i miei 40km di bici, senza sforzare troppo, costante, sentivo che l'energia proveniva si dal glucosio nel sangue ma alla fine anche dalle varie scorte di grasso, poi arrivato a casa nel giro di tre ore mi son pappato tre pompelmi, una banana, mezza rapa e qualche gamba di sedano, sto passando la serata seduto senza consumare nulla, bevo acqua, qualche caffe' nero e per oggi basta cosi'.

Naturalmente da quando ho introdotto la regola del cibo, mi peso tre volte al giorno! Ma la bilancia non e' delle migliori: "sotto i cento anche vestito" e' tutto quello che mi dice e va bene cosi', il prossimo target e' di vedere l'ago sotto i 95. L'ultima volta che ho pesato 95 e' stato quando mi sono messo in missione dimagrante nel 2003 e avevo mollato appunto quando ero 95kg, poi per motivi di lavoro ho dovuto mollare la missione.. spero non capiti questa volta.

Marzo 22 Oggi sono andato a nuotare presto senza mangiare perche' sta per arrivare una perturbazione che forse mi impedira' di nuotare domani. Ieri sera mi son mangiato due scatolette di fagioli, quindi se mi sentivo un po' in colpa per non aver mangiato solo insalata, oggi mi e' servito perche' stamattina mi sono alzato, ho bevuto caffe' mangiato un terzo di banana e sono andato in spiaggia.

Il mare si sta ingrossando, c'era vento, probabilmente era forza 6 con la cresta delle onde che veniva tagliata dal vento. Il sole c'era e non c'era, e' stato bello nuotare, l'acqua non era torbida come al solito quando il mare e' mosso, visibilita' di un metro e piu', anzi ho visto un qualcosa di abbastanza grosso sotto di me che e' scappato al mio passaggio. non avendo nuotato ieri e non dovendo (forse) nuotare per due giorni a venire, era giusto che facessi un po' di strada piu' del solito, e ho fatto 6 vasche corte.

E' stato abbastanza facile, le ho fatte dritte e non sono arrivato proprio fino alla fine, per via dei cavalloni, in tutto 39 minuti di nuoto, e ora mi spettano 50 pennette condite con frutti di mare :).

La bilancia dice 100kg pesato con giubbotto e tutto il resto. A proposito la schiena faceva un po' male anche durante il nuoto, sebbene sia meno inchiodata dei giorni passati e (secondo me) in fase di guarigione. Tornando a casa con la bici ho fatto la volata, non rallentando manco sul ponte che di solito essendo in salita mi sfianca un po'.. pero' era evidente durante tutta la pedalata e anche salendo le scale di casa, che l'energia che sto bruciando non e' glucosio nel sangue ma vecchie riserve di grasso, insomma riesco a notare bene il fatto che il numero di calorie introdotte e' meno di quelle spese. Non e' drastico come quando si fa un water fasting ma ci sono molte somiglianze.

Marzo 25 Un paio di giorni di brutto tempo e gia' non avevo piu' voglia di andare a nuotare. Capita sempre cosi' e' come lo stimolo di fumare la sigaretta, se uno ha nicotina in corpo, questa nicotina ne richiamera' altra e il richiamo sara' forte. Se non c'e' nicotina nel sangue allora il richiamo sara' solo mentale e piu' distante e' il momento nel tempo che si ha avuto nicotina nel sangue, piu' debole sara' il richiamo.. beh non e' che funziona esattamente cosi' ma per dire che sono un paio di giorni che non nuoto, doccia fredda non ne ho fatto, sono solo stato qui seduto al pc a fare il cibernetico e la voglia di nuotare era bella che sparita. Anzi e' subentrato il solito discorso del sentirsi un pochino nervosetto, perche' forse dopo le piogge ci saranno tronchi in acqua, l'acqua sara' di sicuro fredda visto che le temperature hanno perso almeno sette gradi in due giorni, la schiena poi non ha ancora smesso di dare fastidio, stamattina non mi volevo neanche alzare, mezza paranoia da chiuso che sta per arrivare. Ieri per esempio c'era uno squarcio tra le 15 e le 17 c'era il sole e il vento era sparito, a voglia nuotare se... ne avessi avuto voglia!

Era come un debito, un dovere e non un piacere, quindi sono rimasto a casa. Oggi le previsioni dicevano bello con 13C e vento a 10kmh quindi non malaccio, non il 2kmh che vorrei ma controvoglia e' bastato cominciare la mozione del fare caffe' per il termos, mettermi costume addosso, accappatoio in borsa, le solite cose che faccio quando vado a nuotare, ho cominciato cosi' e senza accorgermi mi son trovato di fronte ad un mel mare, sole pieno schiena un po' cosi' ma di solito passa.. ho nuotato i miei 30 minuti anche se a volte la schiena ha fatto proprio male, son dovuto uscire per quello, a stile libero a volte duoleva proprio :( L'acqua all'inizio sembra piu' fredda del solito, non si sa se e' mentale o cosa, basta mettere da parte queste cosette come la temperatura e tutto fila liscio, dopo qualche grugnito iniziale! Morale: e' stato strafantastico, avviene proprio un cambiamento chimico nella mente e nel corpo quando si nuota a queste temperature, una dose di GIOIA, mi sono goduto tutta l'esperienza e non vedo l'ora che venga domani per farlo di nuovo!!

Marzo 26 Niente nuoto. Ho preparato tutto e sono andato fino a li' tanto per vedere com'era il mare, il sole c'era ma il vento a 29kmh era un pochetto troppo per i miei gusti. Sono denutrito e abbastanza debole, non che non abbia l'energia ma e' un energia che viene dai grassi e quindi e' a rilascio lento, se nuoto senza fare troppi scatti ad una velocita' costante, anche a 13C va benissimo, ma a stare li a lottare contro le onde sul chi va la' per i tronchi e rami in un mare totalmente torbido proprio non mi andava, poi uscire ed essere bagnato e stanco in preda di quel ventaccio, uno sforzo che preferivo non fare.

Pero' avevo 6 euro dietro, ho fatto un detour di 17 km con la mia calma fino al supermercato a comperare uova e wursters, da mangiare assieme al tarassaco che al momento e' abbondante e buonissimo! Non avro' nuotato ma tra la biciclettata e il raccogliere due secchi di tarassaco e lavarlo, mi ha portato a livello 40 minuti di nuoto ugualmente, specialmente per aver fatto tutto questo con sole 50 pennette al pomodoro in corpo!

Domani pare che il vento vada a 35kmh, ancora peggio di oggi, poi venerdi' dovrei poter nuotare, speriamo.

Marzo 28 Pareva ci fosse vento invece era quasi assente. Mare lungo e sporco di melma ma tanto sole, acqua freddina all'inizio poi tutto bene, nuotato senza cuffia 38 minuti 6 vasche.
In acqua sembra che tutti i dolori spariscano. La schiena e' quasi passato tutto anche se c'e' da stare attenti a come mi muovo, sono venuti pero' dei dolori forse ai reni e al fianco destro, mai sofferto di cose del genere in tutta la mia vita ma devo dire che non ho mai neanche mangiato tutto il tarassaco che sto mangiando, probabilmente e' lui che sta depurando, lo spero tanto senno' se continua cosi' sono da ricoverare!
La regola del cibo la sto sempre tenendo, anzi oggi non ho manco mangiato pasta, unica cosa di sostanza oggi, un wurster e un uovo.. poi tanto tarassaco. Per domani mi preparo una bella zuppa del contadino con tante verdure ma anche del mais/orzo/lenticchie.

Ora sento la solita sensazione di gioia come di avere preso un pezzo di vita a piene mani. E' strano, non e' che mi accorgo quando avviene il passaggio dal sentirsi abbastanza mediocre al sentirsi in cima al mondo, contento e felice.

Il senso di benessere e' provocato dalle endorfine assieme al bagno di sole e all'adrenalina quindi di sicuro il tutto avviene DOPO l'entrata in acqua.
Fino a li' anzi c'e' una specie di sprofondamento, specialmente se fa freddo che aumenta nello svestirsi, l'abbandonare la protezione dei vestiti per rimanere totalmente esposto, un senso di vulnerabilita' che arriva al culmine quando vado sotto.

Infatti poi schizzo fuori immediatamente, grugnendo WOAAAARRRGGHHHH poi rivado sotto e rischizzo fuori, ma con meno impeto e poi la nuotata in avanti a rana, non c'e' altro da fare che nuotare e da li' passano almeno 30 secondi prima di stare bene, quei 30 secondi il respiro e' corto, c'e' un certo affanno senso di disconforto ad avere l'acqua fredda sul viso che da' un senso di violazione e poi e' come prendere il volo, il corpo comincia a rilassarsi, il battito diminuisce e c'e' meno bisogno di respirare.
Io di solito respiro tre bracciate da una parte e poi tre dall'altra ma nuotando con il freddo sto imparando a rilassarmi al punto che respiro ogni quattro, sempre dalla stessa parte. Anzi piu' tempo passa prima cerco di entrare nella fase "tranquilla", durante quei 30 secondi iniziali e' come che mi dico: "ok ok freddo, hai fatto il tuo meglio, ora non ci rompere che io ho fretta di mettermi tranquillo a fare la mia nuotata" e cosi' facendo, forzo la fase tranquilla allungando il passo, rallentando il battito cardiaco e respirando un grande respiro ogni 4 e vai cosi.

Sara' che l'acqua si sta riscaldando ma ormai i 30 secondi di disconforto penso di averli portati a forse quindici, forse anche meno.


Marzo 29 Giornata da 9+ con sole pieno e bonaccia. Non un dieci perche' mentre nuotavo da bonaccia si e' tramutato in brezza. c'era uno in costume che prendeva il sole sui gradoni.
Acqua relativamente limpida, 60cm visibilita'. Nuotato 41 minuti, 3 vascone lunghe. Mi ci vuole almeno 5 minuti per entrare nel ritmo di respirare ogni 4 e quindi sempre da una parte.
Oggi ho nuotato con mezza banana in pancia e nient'altro. Ieri sera oltre al tarassaco mi sono sbafato una scatoletta di fagioli. Tornato a casa, mi accorgo che ho dimenticato costume e cuffietta gialla al mare, quindi mangia una pentolata di tarassaco con un wurster e un uovo e via di nuovo in bici, altri 15/16km per non essermi guardato indietro quando sono venuto via.
E vabbe'. Arrivato a casa, divorato due piattelli di zuppa di verdura, che mi sa che mi frega la missione ma non posso mangiare sempre pasta e sono due giorni che di carboidrati non ne mangio.
La zuppa contiene: mais/orzo/lenticchie/piselli/fagioli secchi (questi i carboidrati e proteine) e poi carote, cipolle, sedano, finocchio, rapa, cavolo, cavolo verza, pomodori pelati spezie varie. Domattina mangero' ancora di questa zuppa prima di nuotare. Mi son pesato oggi a 98kg con pantaloni e sopra di felpa, maglietta/mutande/calze/collo, quindi dovrei essere sotto i 97 nudo. La schiena e' tornata normale, oggi non ho mai avuto male, manco ai reni, solo il fianco/davanti destra duole un pochino se premo .

Marzo 30 Bellissima giornata, domenica, quindi strapieno di macchine che fanno gli 80 dove c'e' il limite di 50, si guidano attaccati uno con l'altro ecc ecc so che anni fa prima di andare all'estero mi offendevo a sentire che gli Italiani in Europa non sono visti proprio come dei guidatori eccellenti, e ora mi pare cosi' logico che le strade siano cosi' piene di scalzacani, che mi rendo solo conto di quanto e' facile sbagliare a giudicare, a meno che uno non abbia tanti esempi con cui confrontare. Insomma, io dico che gli Italiani sono scalzacani perche' in Olanda se c'e' il cartello che non si fa piu' di 50, non fanno piu' di 50, e cosi' e' in Lussemburgo, Germania, Inghilterra.

Bah lasciamo perdere, spero solo che non mettano sotto me! Questa gente poi viene in spiaggia a dirmi che sono coraggioso ad entrare in acqua il 30 di marzo con il sole che ti spacca la pelle! "coraggiosi anche voi, a venire qui, in spiaggia, ma solo se vi togliete le scarpe!".
E domani sara' ancora piu' cosi' id oggi, visto che e' domenica. Buffi anche i ciclisti improvvisati, bianchi e malaticci sotto il sole che sudano con ste biciclette che non vogliono andare avanti. E poi ci sono i "pro".. tutti vestiti da ciclisti, multicolorati con bici da corsa abbinata, che sfrecciano in gruppi anche molto grossi, a vedere come sono tranquilli loro mi fa stare quasi tranquillo che nessuno ci investira' mai, questa non e' l'Italia dei pazzi al volante dove ti arano anche se sei un bambino e anche se sei sulle striscie pedonali, no, questo e' il mondo tutto, e tutto il mondo e' cosi.. le strade sono normali e cosi' sono gli automobilisti.
Anzi gia' che ci siamo, aboliamole queste strisce, fate come dice Grillo. In effetti si potrebbe eliminare la parola "Guerra" e cosi' non ci saranno piu' le guerre. Mi ricorda letta che quando Maroni gli disse: "abbiamo preso + mafiosi noi di tutti i governi precedenti messi assieme" lui rispose: "non li avete presi voi ma la polizia". E a quanto pare questa logica fa presa con gl iItaliani, infatti anni dopo e' diventato pure primo ministro della repubblica, (ed e' durato piu' di sei mesi!) o quel che ne rimane.

Io comunque mi sono fatto i miei 41 minuti, visibilita' forse 2 metri,  tutto molto tranquillo e rilassante, acqua sembrava freschetta ma poi si e' aggiustata subito, solite 6 vasche lunghe passando abbastanza al largo dalla punta della scogliera ma tutte e due le volte ho accarezzato la lenza con le mani, guardando lui sugli scogli in apprensione che guardava me, ho capito dove dovevo andare a tastoni. Volevo provare a fare qualche minuto in piu' ma nulla, sono fisso sui 41 minuti e trenta secondi per fare il solito giro e toccare riva. Schiena sembra guarita, il fianco quasi. Peso sotto i 100 vestito e con la pancia "piena"  di vegetable soup.

31 Marzo Bella giornata pure oggi, lunedi quindi poca gente in giro, a parte due tipe straobese che si sono posizionate proprio all'inizio della scogliera. Quindi gli anzianotti che fanno le loro camminate fino in cima alla scogliera dovevano camminare sui massi, e guai ad avvicinarsi perche' avevano sti due mini cani che abbaiavano e abbaiavano YAP YAP YAP, tenuti stretti al guinzaglio come fossero belve sanguinarie e piu' venivano tenuti stretti piu' abbaiavano a tutti quelli che passavano per di li', poi non c'era nessuno e li hanno mollati, e' passato un bulldozer di quelli enormi carica sabbia e si sono messi ad abbaiare e a fare finta di morsicare le ruote, cioe' copertoni da due metri, gli si sono messi davanti ma l'autista non li vede mica, roba che mi tocca assistere ad uno schiacciamento di cane.. bleagh.

Insomma una premessa un po' cosi' ma poi in acqua che sembra sempre attorno ai 13C non tanto calda ma ho 41 minuti da battere quindi ho nuotato 22 minuti verso est, che ha equivalso a poco piu' di tre scogliere poi mi son girato e via a tornare indietro contro vento, non era molto, forse forza 2 comunque abbastanza da rendere piu' difficile il ritorno che l'andata. In tutto 43:30 di nuotata, l'acqua era piu' limpida del solito, forse anche 3 metri.. fa una differenza ENORME il nuotare in acqua limpida, e non e' perche' ci sono nato ma perche' e' un fatto obbiettivo, e' molto piu' bello e rilassante, si vede la sabbia sul fondo e attorno a te.. Domattina niente nuoto, prendo corriera e vado da mia madre perche' ho visto un annuncio vicino a lei dove hanno chiuso il bar e vendono un frullatore professionale a pochi soldi, io soldi non ne ho molti ma il tempo c'e' quindi quando ci sono occasioni del genere bisogna correre, e speriamo che il prezzo basso non sia perche' e' mezzo rotto, un peccato perche mi stavo prendendo bene a nuotare.

>> Aprile 2014



 
 
 
2008 - 2017 Articlelogy.com All Rights Reserved.