• www.Articlelogy.com
  • Nuoto e Bici
  • English Version, maybe?

Agosto 2012

Agosto e' probabilmente il mese che mi piace di meno, almeno per passarlo da queste parti.

Mi spiego, il posto qui e' di solito molto tranquillo, anzi a dire la verita' d'inverno si svuota totalmente. E non intendo le classiche cittadine e paesotti che vivono solo di turismo e che d'inverno si svuotano, questo posto batte tutti.

Forse perche' d'estate si strariempie di turisti in maniera esagerata, leggevo che il Veneto e' la prima regione in Italia per numero di turisti, con un numero pazzesco di oltre 60 milioni di persone.

Che (scusate se infierisco ma visto che loro si vantano) surclassa regioni come la Sardegna, il che -se si considera che l'acqua della Sardegna e' tra le piu' belle del mondo mentre quella del Veneto fa spesso schifo al confronto-, la dice lunga su quanto i Veneti siano bravi con il turismo.

Ad ogni modo, di questi turisti la meta' se li cucca la provincia di Venezia, il grosso avviene durante il mese di Luglio e Agosto. Questo per dire che forse sembra cosi' deserto d'inverno perche' attirando questo enorme numero di turisti estivi, ci sono molte infrastrutture destinate ad ospitarli, e d'inverno queste infrastrutture sono sempre li' ma tutte chiuse.

Ad ogni modo, intanto secondo me i turisti di Luglio sono differenti da quelli di Agosto, cioe' se vuoi trovare il cafone in spiaggia che si piazza con il suo ombrellone a 2cm dal tuo, ci sono piu' probabilita' che lo trovi nel mese di Agosto, questo anche se non c'e' bisogno di piazzarti cosi' vicino, infatti quando questo capita (e capita anche 5 volte durante questo mese) ci si sposta noi piuttosto che litigare con lo zoticone, che comunque non lo fa manco apposta.. cioe' se sapesse che e' da zoticone mettersi sopra ad un altro bagnante, non lo farebbe.. o no?

Poi si mettono con la faccia ad un centimetro dai tuoi piedi! Ma roba da matti. E che ne dite della tipa che si siede sulla nave del piccolo senza manco accorgersene? haha

Ad ogni modo, se uno e' abituato al godersi questi posti in tranquillita' per tutto l'anno, poi quando cominciano ad arrivare tutte queste persone, un tantino "geloso" lo diventa.

Non e' manco gelosia di quella vera, per provarla bisogna prima provare a stare 9 mesi senza vedere un cane per le strade e poi sono tutte intasate di SUV, ciclisti, roulottes e chi piu' ne ha piu' ne metta. La fauna e' quella che ci rimette di piu'.

E pensare che basterebbe mettere qualche dosso per evitare la carneficina. .. Dagli uccellini ai fagiani, ai ramarri, ai gatti, passando per le biscie d'acqua, ma investire le nutrie, deve di sicuro provocare danni alla macchina, ma non si fa prima a rallentare un poco? Che poi sono gli Italiani quelli che corrono, gli stranieri guidano in modo impeccabile. Da notare che queste tre o quattro foto che ho mostrato di animali investiti sono solo in un piccolo tratto di strada, quello ch porta a casa mia, e non fotografo mica tutto, solo una piccolissima parte.

Avendo io guidato moltissimo nella mia vita, su tutte le strade in Europa, guidando i mezzi piu' disparati, non ho MAI messo sotto un animale. Mi chiedo quindi che razza di FETENTI ci siano in giro. Scusate ma la pazienza ha un limite.

Molti di questi nuovi "residenti" lasciano anche tanta mondezza in giro, dalla lattina di birra alle buste piene di roba, nei fossi.
I bidoni non mancano ma spesso non sono manco capaci di aprire il coperchio, e vai cosi'.

Un 'altro lato negativo e' dato dal fatto che i bagnini con tutta questa gente sono spesso tesi come corde di violino ed e' logico che sia cosi'.

A pensarci a freddo, sono anche troppo pazienti e saro' forse io un poco orso, fatto sta che se sono in mare che mi sto godendo come un matto a lottare contro i cavalloni e tu (bagnino) mi fischi con il fischietto e mi rifischi finche' mi tocca venire fuori dall'acqua.. mi girano i cosiddetti.

Cioe' io con i cavalloni ci ho giocato pure in Gennaio e Febbraio, non e' che ora ch e' Agosto e ci sono un mucchio di bagnanti in giro tu non sai distinguere tra uno che (modestia a parte!) e' un mezzo pesce da uno che il mare non lo ha mai visto.

E vabbe' questo capita solo perche' a volte vado a nuotare in posti differenti e i bagnini magari non mi conoscono, e hanno tutte le ragioni del mondo ad essere un pochino nervosetti.

Di sicuro c'e' che pure a me da' fastidio interrompere la missione cosi' e poi una volta che esco e gli spiega, mi passa la voglia di rientrare in acqua, e va bene cosi :/

Ma non sono solo i bagnini, guardando le foto che ho preso ad Agosto 2012 ce ne sono di ogni gusto. Per esempio nella stradetta di campagna dove vivo io, un posto sperduto nel  bel mezzo del nulla, la strada costeggia un canale.

Ebbene verso l'una di notte un bel sabato, un tale che di sicuro andava un pochetto troppo forte, chissa' dove andava poi, e' finito fuori strada in una curva andando giu' nel fosso.

Ok, se uno va forte e si trova una bella curva pericolosa davanti, va diritto e finisce nel fosso, fino a qui tutto normale, ma questo qui dopo che e' andato giu' per un dislivello di un paio di metri, forse pure tre, non si sa come non si e' appoggiato sul fianco, ha continuato la sua corsa (nel fosso) per una cinquantina di metri, poi e' risalito in strada, ha attraversato la strada ed e' finito nel fosso dall'altra parte della strada.

Il problema e' che dall'altra parte c'e' un canale pieno d'acqua e quindi li' si e' fermato.

Io ho sentito rumore di macchinari e mezzi pesanti e visto delle luci blu dal retro della casa ma nient'altro, poi il giorno dopo mi spiegano che i sommozzatori cercavano pistole, forse un corpo in acqua.. non ho capito bene.

Insomma ecco qui come si passa dalla pace piu' totale agli episodi piu' incredibili.

Qualche appunto su Agosto 2012 l'ho scritto, ecco qui in corsivo:

acqua stracalda bagnino che rompe le balle quando si nuota con le onde oggi 10 agosto pieno di meduse uno schifo non ho neanche nuotato

11 agosto neanche andato al mare ma pedalato veloce fino ad eraclea
12 agosto rimasto a casa tutto il giorno a lavoricchiare dietro al pc, maledette meduse domani spero mi ritorni la voglia

niente nuoto fino alla fine di agosto


Insomma ora che lo so che Agosto e' cosi', non me la prendo manco piu. Anzi la storia delle meduse alla fine sono riuscito a tramutarla in un qualcosa di quasi positivo.

Eh si dove c'e' un negativo, (medusa che spacca le balle in acqua) deve per forza esserci un positivo (ne parleremo in seguito), e' una questione di equilibrio..  il positivo deve esistere sempre, basta solo aprire gli occhi, aguzzare la mente e cercarlo.

Non sempre e' ovvio, la maggior parte delle volte si rivela da solo, basta non accanirsi troppo con la negativita' anche se nel momento puo' sembrare opprimente. Io me lo sono scoperto da solo ma questo concetto del positivo che per equilibrio esiste sempre quando c'e' un negativo e' il concetto metafisico Cinese del TAO.

Non solo e' un principio complesso ma diventa addirittura una dottrina e religione, a quanto ne ho capito il TAO e' la base, il fondamentale principio di tutto il meccanismo dell'universo, insomma se uno vuole interessarsene, puo' studiare per tutta una vita, nel caso mio, e' una cosa ormai di mezza natura, che vivo in ignoranza dal punto di vista della conoscenza (prima o poi mi passo un mese a leggere solo sul TAO!) ma lo vivo a pelle.
A dire il vero lo vedo come premio di consolazione, cioe' le prime volte mi e' capitato qualcosa di brutto, poi con il senno del poi si e' capito che il brutto ha portato anche del buono, e poi alla fine tutte le volte che mi capitava qualcosa di negativo mi consolavo pensando che per fortuna ci sara' pure l'altra parte della medaglia.

E cosi' e' stato per le meduse, non ne parlo qui perche' non e' il momento *nel tempo* per farlo, cioe' qui come dall'appunto e' stato proprio opprimente per me trovarmi il mare pieno di meduse, quindi per ora la si vive come una negativita'.

Poi come detto, c'erano altre cose che hanno contribuito al mio smettere di nuotare completamente, per esempio prima delle meduse i turisti che ti pestano l'asciugamano, che ti riempiono lo zaino di sabbia ecc ecc, cioe' capita che tu magari arrivi li, metti giu' asciugamano ti svesti, entri in acqua e torni dopo due ore a trovare gente tutto attorno (e anche sopra) la tua roba..

Cioe' perche' questa gente rispetti la tua roba, tu ci devi stare attaccato, il lasciare l'asciugamano steso sull asabbia con lo zaino e le scarpe a fianco, spesso non conta.

Alla fine pero' il positivo di questo e' stato che ho imparato a lasciare i vestiti nella scogliera dove c'e' meno possibilita' che si riempia di gente, infatti la maggior parte delle persone cammina sugli scogli come che tra un secondo si rompono l'osso del collo!

Io essendo cresciuto sugli scogli, sono totalmente abituato a camminarci sopra.

Il positivo e' che porto meno sabbia a casa quindi c'e' meno lavoro da fare per "disabbiarmi" prima ch entro in doccia, poi e' piu' facile trovare il mio posto libero, sempre quello tutti i giorni.

Per uno ch cerca di costruire un abitudine al fine di fare meno fatica, avere tutti i giorni sempre lo stesso posticino negli scogli e' perfetto e poi come ho detto, c'e' molta meno ressa.

Ci sarebbe ancora da dire su questo Agosto, dell'anno 2012 e cioe' che il 26 c'e' stato una specie di uragano, tromba d'aria, grosso temporalone e quando e' finito tutto sono uscito fuori dalla casa perche' c'era una luce strana fuori e ho fatto delle bellissime foto che ho messo online.

La foto che si vede in testata a questa pagina e' una di quelle, le altre se si vuole vederle tutte le linko qui: Colori di Eraclea dopo il temporale 26 Agosto 2012

Aggiungo che ho visto una foto di un altra zona, questa volta nel Veneto meridionale e anche li l'immagine era assolutamente epica, questa e' la prima volta ch ne parlo e se trovo la foto e' giusto tornare qui per metterci pure lei, perche' e' proprio un effetto particolare, come un onda gigantesca sulla campagna, un onda che pero' e' solo una nuvola :)  ECCOLA QUI


>> Settembre 2012



 
 
 
2008 - 2017 Articlelogy.com All Rights Reserved.