• www.Articlelogy.com
  • Nuoto e Bici
  • English Version, maybe?

Nuotate di Febbraio nel mare di Eraclea

06 Febbraio 2014, il primo giorno bello di febbraio dopo varie alluvioni e tanta paura di allagamenti, specialmente in Veneto!

Io ero da mia madre per sbrigare delle cose ed e' finita come al solito a mangiare e bere, torno qui ieri che e' stato il primo giorno senza pioggia, poi oggi era bello ma non sono andato a nuotare, vuoi per i giorni passati ad oziare vicino alla stufa mangiando e bevendo, vuoi che tornando qui mi sono ritrovato con il frigo vuoto e domani c' e' la prospettiva di ancora pioggia per almeno una settimana..
ho preso la bici mi sono fatto la pedalata fino a jesolo!
40km in bici non sono tanto male  per rimettermi in riga, son tornato a casa carico di verdura e insalata, almeno 20kg di roba, poi doccia ghiacciata, non sara' una nuotata ma meglio di niente, ora se devo stare in casa almeno ho del cibo fresco in frigo.

Oggi, giorno 11 ho fatto il primo bagno di Febbraio. E' strano come vanno le cose. Avevo preso l'anda che a nuotare non ne avevo proprio voglia di andarci, brutto tempo, pioggia, niente sole, vento. Quindi si sta in casa a cercare di essere produttivo in qualche modo, scrivere qualche articoletto sgrammaticato, pubblicare due foto che nessuno guardera' mai..
Insomma una mezza depressione senza uscire di casa.. mi e' passata pure la voglia di fare ginnastica, unica cosa positiva, mi nutro rigorosamente di vegetali e cereali, zuppe di verdura e da bere, solo acqua! E poi, di fronte al pc a cercare di essere creativo, ma che palle.

Poi ti scopro che in Liguria c'e' un gruppo di appassionati di nuoto invernale che non stanno li' ad aspettare che venga fuori il sole, macche' nuotano di sabato e domenica e non importa se c'e' nuvolo.

Azz ce ne vuole.. poi cercando sul web vedo che il nuoto invernale sta esplodendo un po' ovunque, nei navigli di Milano, a Como, in Estonia, in Russia, in Inghilterra, in Sardegna.. ovunque in Europa stanno nuotando, ci sono anche quelli che fanno i buchi nel ghiaccio in Siberia e si buttano in acqua... e io, non ne ho voglia.

Poi ecco che oggi, brutto o non brutto aveva smesso di piovigginare e ho pensato che andavo comunque in spiaggia a guardare il mare, almeno sti 16km di bici li facevo!

Mi sono immaginato in spiaggia, ho pensato ma dai mi porto l'accappatoio, magari quando sono li' mi viene la voglia di fare il bagno? Ok gia' che ci sono mi porto pure il termos con un caffe' caldo.. ehhh io vado a nuotareeee erano le 14, alle 14:30 ero in spiaggia, mare lungo e zero visibilita' ma chi se ne frega mica devo per forza farmi la nuotata, faccio solo il bagnetto!

Ed ecco che, senza volerlo il periodo di procastinazione e' finito, il bagno l'ho fatto e ora figuriamoci se domani staro' in casa, anzi pare che faccia pure il sole e non fara' manco vento, roba che si schiarisce pure l' acqua! Woooow.

Morale: stare li' a pensarci, e' controproducente. Sono ritornato a bordo del treno giusto, basta non scendere e domani.. si riva' in spiaggia :)

12 Febbraio oggi e' morto il cantante degli Skiantos.
Triste giorno, o meglio.. ognuno deve morire, la vita va avanti e questo era il giorno suo quindi magari non triste per lui che non ne sa niente ma triste per me che sono qui a pensare che il cantante degli skiantos e' morto.

Le massaie non faranno piu' la coda, per assaggiare la sua sbroda, quindi giorno triste pure per le massaie. :( E che dire dei terroni italiani che lui amava tanto? :(

Beh almeno le sbarbine ora sono salve!

Ma comunque dai.. con tutti i ca-zz-oni che ci sono in giro che vivono per sempre, va a morire lui che non aveva manco sessant' anni.

Ma poi che vuol dire il numero.. si e' fatto i suoi sleghi, i suoi sessant' anni equivalgono a cento, mille vite se vogliamo prendere i soliti ignavi
che esistono, esistono.. ma di vivere, che cacchio ne sanno loro.

Uhm vabbe' ognuno vive come cacchio gli pare e sarebbe ancora meglio se nella sua vita, non rompesse le balle agli altri..
sto pensando a qualcuno ora ma non si puo' nominarlo perche' se lo faccio quello mi manda i carabbi a prendermi. Eh si
comanda lui e non muore mai lo stronzo who won' t flush.

Ti auguro un buon viaggio caro Roberto e ti dedicherei la nuotata di oggi ma mi sa che non te ne fregherebbe niente, cosi'
finito il nuoto mi sono comperato un paio di litrozzi di cheap wine e non potendoti tirare dell' insalata marcia
addosso, ti dedichero' quelli.
Anzi guarda, ti dedico quello che mi fanno dire e fare, ho cominciato con il fare la foto al cartone, c' e' una tipa con un
bicchiere in mano che sorride e guarda il tipo..

il messaggio sublime di questa foto sembra dire: "compera questo vino, faglielo bere alla tipa che poi te la da'".
In verita' poi sara' lei che chiavera' te, povero coglionazzo illuso che finirai a pagarle gli alimenti.
aherm!
Tornando al nuoto, oggi bella giornata di sole, temperatura al sole il termometro ha raggiunto i quasi venti, ma mezz' ora
dopo non andava oltre i 14. Colpa del vento.
In acqua, 11C se ben ricordo mezzo piu' di dicembre, forse addirittura un grado in piu' insomma CALDO! Vorrebbero tutti avere acqua che non va piu' sotto di 11C!!

Ieri c' era un tale che ha accettato di tenermi la camera per farmi le foto, quindi e' stata una nuotata cosi, non volendo
rubare troppo tempo alla persona finche' ero in acqua, mi son sentito in dovere di "fare in fretta". Quindi va dentro, alza le mani, fai foto, esci e ringrazia moltissimo.. baaahhh ke skiff. Mbe' ma ho le foto!

Pero'.. non lo chiedo piu' a nessuno... loro che passino e tirino diritto, io che sguazzo e che mi godo, e fankulo alle foto :) Altrimenti che gusto c'e' a fare tutta la strada, arrivare in spiaggia, svestirsi, entrare in acqua e poi devi uscire perche' c'e' il poveraccio che si e' rotto le balle di tenere la tua trappoletta.

Oggi comunque uno c'era in acqua.. un tale con muta e metal detector che cercava... aherm... oro.

Ad ogni modo.. finche' entravo in acqua oggi ho avuto tutto il tempo a mia disposizione, per esempio sono stato attento a quello che mi diceva il corpo dopo che ho tolto i vestiti caldi.. e mi sono messo  a camminare in acqua sempre piu' profonda..

11C con il venticello che tira, si va verso il largo, con le onde che piu' si va avanti piu' si bagnano parti che prima erano al calduccio, protette da canottiera di lana, maglione, giubbotto, sciarpa.. le gambe camminano verso l'acqua alta, il corpo mi dice che non vuole essere violato, che questa cosa e' PROPRIO FREDDO e  che se le gambe si girano e cambiano direzione, si potrebbe pure uscire e tornare a casa e andare sotto le coperte. Insomma e' come quando stai a casa a procastinare. Se ci pensi troppo, finisce che soffri di piu'.

Ci fosse qualcuno che mi guarda e dice ' ohhh, ohhhh guarda quello li che va in acqua' invece no, c' era una tipa con un
bambino che giocavano sulla sabbia ma appena ha visto che ero intento a fare il bagno ha preso su il bambino ed e' subito
scappata.. come al solito.. e la capisco ormai, cioe' magari mi viene una sincope fulminante e lei si ritrova l' unica presente..poi dovra' rilasciare dichiarazioni alla stampa, il bambino che fregna..

No, la verita' e' che se vengo qui a fare la nuotata e perche' lo voglio io, fossi anche l' ultimo uomo della terra, ci vengo
perche' ... ed ecco che mi immergo e mi autoespulgo immediatamente: AAAARRRGHHHHH!! JAJAJAJAJAAAAAAAH!!! e per fortuna che non c' e' nessuno che sente..
Anzi l'urlo e' anche meglio farlo DURANTE l'immergimento. Quasi aiuta, anzi aiuta di sicuro! "EEERE WE GOOOOO MODOFOKAAAAAAAAA" E giu' sotto acqua.
BhRLBB.. e poi.. sHPUt sPLASH ARGH aHHH.. beh ora sono bagnato, il corpo non dice piu' nulla. Cioe' inutile tornare a casa ora che sono tutto bagnato tanto vale stare qui e "sentire".. stiamo qui, acqua fino al naso.. e vediamo.. che .. si... sente.. ed ecco perche' sono qui.. bello, o sono matto?

Noo', siii nooo mi piace proprio.. non voglio piu' essere sotto le coperte,  ma sono strafelice di essere VIVO, anzi cominciamo a nuotare.. e via a rana per un po' , finche' l'acqua diventa "fresca" e si viene invaso dalla consapevolezza di essere... vivo.. tutto il corpo urla vita, vita vita.. il sole splende, la spiaggia e' deserta, da solo con i gabbiani e qualche cormorano.
AAAARRRGHHHHH
No, non m'interessa manco un po' se non c'e' nessuno che guarda o che fa foto, anzi son contento che non c'e' nessuno altrimenti visto che non muoio, starebbero magari li' vicino ai vestiti ad aspettare che vengo fuori per dirmi "ma non e' fredda?" --sono 10 gradi- " si ma ... non e' FREDDA?". -tutto relativo no? sono 10gradi e' fredda come 10gradi, piu' calda di 0Gradi, piu' fredda dell'urina estiva-. anzi mi devo proprio ricordare di trovare sempre un posto con meno gente possibile, specialmente se  di sabato o domenica.

Dopo un po' si passa a nuotare a stile libero, senza che la testa dia quel dolore strano di quando si mangia un gelato
troppo freddo e duole tutto per un po' .. basta andarci piano e poi e' come agosto, anzi e' centomila volte meglio di
Agosto, evviva il mese di febbraio.

Albero amico Un albero che ha la fortuna di non essere mai potato. Lui cresce come vuole, forse sulla destra ha perso un ramo ma e' comunque un bell'albero, e ora e' in internet pure lui :)

Giovedi' 13 Febbraio 2014 Oggi giornata da matti, se si parla di "pre incontro liguri".

Il bollettino diceva che alzandosi presto, dalle nove alle undici si sarebbe goduto di un "parzialmente nuvoloso" io che ho fatto un casino ieri sera addormentandomi alle 20, poi svegliandomi alle 2AM per accendere il PC e fare un pochino di lavoro, e poi andando a letto alle 6AM dopo avere mangiato pastazza alla bolognese.. mi sono rigirato a letto fino alle 13:30.

Naturalmente alle 13:30 il parzialmente nuvoloso era finito, ora c'era il "nuvoloso con vento in aumento" da battere, che sarebbe diventato "pioggia al 90%" verso le 18:00.

Prepara le tre cose che mi servono, monta in bici sono presto in spiaggia ad osservare onde, vento tagliente e qualche anziano intabarrato che imperterrito si fa la passeggiata in riva al mare.

Si, pensavo che se c'e' qualcuno che guarda finche' mi spoglio ed entro in acqua, un pochino mi diverte, ma non e' esibizionismo. Cioe' se c'e' qualcuno di quelli che son convinti che vai a morire, mi diverte di sicuro di piu' perche' ho pronto il  solito: "se non ci rivediamo, ti aspetto nell'aldila' e non fare tardi" e quelli si impietriscono e la cosa mi diverte di sicuro.

Ma se non ci sono, e' uguale, tanto una volta in acqua non penso certo a loro.

Anzi quello che do' agli altri e' sempre stato di piu' di quello che loro hanno mai dato a me e da li' non si scappa.. comunque oggi e' stato un dare e ricevere e mi e' piaciuto, c'era una coppia di anziani che litigava tra di loro, abbastanza animatamente..

c'era vento, era brutto e tra un po' sarebbe venuta giu' a catinelle ma per loro esisteva solo il loro litigio! Si sbracciavano, si dimenavano, insomma, felici non lo erano di sicuro e non si erano accorti che se si voltavano, c'era l'immagine di sto pazzo che -ormai in costume- si dirigeva verso il mare.

finche' andavo verso il mare, trasversale a loro mi e' venuto spontaneo urlargli: "UEE MA INSOMMA, ALMENO QUALCUNO CHE MI GUARDI".

Si son girati e ho visto la faccia di lui illuminarsi con un sorriso a 34 denti, la faccia di lei da indispettita e' diventata prima incredula, poi di orrore.. mi sono diretto verso il mare con lei che urlava "ma cosa fa, ma cosa fa, noo si fermi" e lui mi pare che battesse le mani..

C'era vento, non si sentiva bene e poi avevo gia' le cuffiette in testa con la musica giusta, non ho piu' fatto attenzione ai due anziani, ma finche' nuotavo mi e' venuto in mente il detto di qualcuno che disse che "ci sono certi matti che semplicemente esistendo, rendono la nostra vita un pochino piu' gaia" e forse facendomi notare dai due vecchiotti, ho anche dato loro qualcosa, e chissa' se hanno ripreso a litigare da dove li avevo interrotti?

La nuotata e' andata meglio del solito, spero non sia una questione di ... uhm qual'e' la parola...mi viene in mente quell'antennista che ho visto camminare sul tetto di casa mia, sprezzante del pericolo ma la verita' e' che da poco c'e' stato il caso di quel pensionato, antennista e tuttofare per 30 anni, era talmente abituato a camminare sui tetti che non s'e' manco accorto quando il capannone ha ceduto e lui si e' sfracellato di sotto dopo 25 metri di volo.

Ecco, quella cosa li.. uno si abitua, cala la guardia e lo trovano stecchito, con gli occhi mangiati dalle pulci di mare e granchietti. Ne ho visti tanti, in strada, in mare. Boh forse sono io che sono stato sempre tanto fortunato. Se capita a me, dite pure quello che volete, io non mi offendero' di certo, anzi "ci vediamo nel prossimo mondo e non fate tardi! haha"

Oggi e' stata un po' una cosa cosi.. cioe' quest'inverno ho sempre e solo fatto i bagnetti di 5 minuti poi fuori.. oggi invece sono andato nel mio vecchio posto e ho nuotato tra le scogliere.. parti dalla scogliera, nuota fino all'altra (350 metri) poi girati e torna indietro.

E il mio record dell'anno scorso e' stato di fare andata e ritorno e alla fine ero un tantino stanco ma vivo e quindi so che fino a li posso andare.

Quindi oggi ho fatto cosi' con la mia calma, senza fretta.. anzi finche' nuotavo pensavo al tale che ha nuotato in antartica, spiega che all'inizio non senti piu' le mani, poi i piedi, poi braccia e gambe e alla fine

tutto il caldo viene concentrato negli organi vitali, poi c'e' anche quell'altro delle forze speciali russe che spiega che devi provare a toccarti il pollice con il mignolo, se non riesci piu' a farlo, stai cominciando a congelare.

Nessuno di questi problemi affliggeva me, acqua non sotto i 10.5C temperatura esterna sui 6 ma mi sa che il vento l'ha portata giu' di un bel po'.. quello era l'unico pensiero e qui il punto che ho fatto prima, infatti non mi e' importato nulla di farmi alcun problema, ho nuotato in mezzo ai cavalloni fino alla fine, poi mi sono girato e sono tornato indietro, ho anche provato a fare qualche moltiplicazione, tabelline.. tutto regolare con la mente, insomma pare proprio che di problemi non ce ne siano.

Poi sono uscito e mi ha un po' colpito il vento freddo, ma entro 10 minuti ero vestito con il caffe' caldo bollente in corpo!

A quel punto il corpo deve essersi rilassato un pochino perche' ho cominciato ad avvertire qualche tremore e i piedi hanno cominciato a sparire.. tempismo perfetto in quanto son montato in bici e via di corsa per i soliti 8km, sono arrivato a casa senza sudare, con i piedi un pochino insensibili ma il tutto e' finito li.. una buona pasta ed eccomi qui, a sparare cazzate su sta pagina!!

Domani da mezzogiorno in poi pare sia sole pieno, quindi sara' il quarto giorno consecutivo di nuoto in febbraio, l'anno scorso se non sbaglio ho solo nuotato quattro volte, se ne faccio cinque batto il record dell'anno scorso. Devo dire che avere visto le foto dei liguri nuotare con il tempo brutto mi ha di sicuro aiutato... una cosa e' sentirti un freak che fa cose da matto, un altra e' sapere che non distante ci sono centinaia di persone normali che lo fanno in continuazione quindi, grazie Liguri!

Appena ho tempo devo mettere i loro links nella mia paginetta dei collegamenti interessanti/ risorse esterne.

Febbraio 14 bel pomeriggio! ha fatto proprio il sole che promettevano, forse c'era un tantino troppo vento per essere il massimo dei massimi, anzi diciamo che era solo una specie di brezza ma comunque sempre bello dai, diciamo un 7 e mezzo.

Il sole c'era, alto e forte con zero nuvole, il mare un tantino smosso con qualche cavallone, acqua sul torbido come sempre, la temperatura segnalata dal termometro al sole: 18C in acqua dopo 15 minuti di nuoto: 11.5C quasi due gradi piu' calda di Dicembre.

Ormai non so se faccio male ma non sto manco piu' in "guardia" come il primo anno. Vado da una scogliera all'altra e ritorno come le migliori nuotate del primo anno ma quest'anno lo faccio con la mia calma, mi fermo a pulire gli occhialetti, perdo anche tempo di qua e di la..
ho persino perso l'orologio che mi teneva il tempo, mp3 non parte piu' dalla solita canzone quindi ho perso anche quel conto li, insomma non so manco piu' quanto tempo sto in acqua e non mi importa di saperlo!!

So che e' un errore ed un male, ma dato che torno a casa vivo e vegeto, penso che puo' andare, no? L'unico metodo per fare il gauge di quanto sto dentro e' che vado da una scogliera all'altra e ritorno, e finche' lo faccio mi faccio le moltiplicazioni in testa, anzi le ricordo perfino ora, quindi niente nebbia mentale, tutto molto bello, l'anno scorso sentivo le braccia intorpidite, quest'anno mi sa che non perdo sensibilita' per niente.

Bisogna dire pero' che con un sole cosi' e' piu' facile, sara' per quello che mi sento piu' tranquillo, domani non ci sara' il sole e quindi sara' tutta un altra cosa se andro' a nuotare. mah, vedremo, pare che sia nuvoloso ma non piove, quindi se non fa vento ci vado... magari faccio una nuotata piu' corta.

Per la cronaca.. il buco appena in acqua vicino alla scogliera sara' fondo due metri e mezzo! ho provato ad andare sotto ma e' tutto torbido e non mi prende bene, che ne so magari c'e' finita una enorme grancevola come ho gia' visto a sottomarina, roba da collasso.. non sarei proprio pronto! Maledetto mare torbido non mi abituero' mai e poi mai.

Questo e' "il punto". Per il punto intendo il posto dove si vede il mare per la prima volta quando si va al mare in questo posto. Cioe' quando vai al mare, ovunque nel mondo tu sia, mentre ti avvicini, ci sara' un punto dove da li puoi scorgere il mare... prima non lo vedevi e ora lo vedi.

Io sono andato al mare in vari posti e "il punto" di solito me lo ricordo, di tutti questi mari differenti. Questo e' quello di quando vado in questa parte di Eraclea Mare, se si guarda bene, in fondo in fondo si intravede l'azzurro del mare... appena appena ma c'e' (si lo sooooo che non si vede una mazza lo sooooooo). 

15 Febbraio Oggi giornata moooooooooolto bella, da 8 e mezzo! Secondo il bollettino avrebbe fatto nuvolacce, ma spinto dall'entusiasmo delle nuotate di questi giorni passati, quando ho visto il cielo coperto.. mi sono comunque preparato l amia roba e sono andato in spiaggia.

Arrivato li, sparito quasi tutto il vento, nuvolotti densi un po' ovunque ma il sole ha trovato uno squarcio che con l'aiuto di un gabbiano mi ha pemesso di fare qualche bella foto, poi si e' ingrandito e mentre mi spogliavo c'era caldo!
Il termometro ha registrato un incredibile 26 gradi! Roba da non crederci... infatti e' arrivato sto tipo un po' scorbutico che spiega che l'acqua della Sardegna dalla parte della Spagna, quella si' che e' fredda, non come qui che e' una zuppa...
io lo prendo al balzo e suggerisco che saranno 26 gradi al sole, ci credo che e' una zuppa, bellissimo per essere in febbraio!!!

e finche' sta digerendo ste parole, procedo a spogliarmi.. lui mi guarda come se avessi detto un eresia e mi dice: "no no no no ho visto io 3 gradi prima di uscire, saranno 5 adesso, c'e' il sole ma non ha forza, e' un sole debole quello di febbraio"

Io non sono un attore ma ho cercato del mio meglio di fare la faccia di colombo quando ho detto "mi devo essere sbagliato di qualche grado, comunque il termometro e' li vicino a lei, lo porto sempre"  hahaha

Insomma la nuotata e' stata fantastica, quando la differenza di temperatura tra fuori e dentro e' cosi' alta, si nuota proprio bene.. le braccia che vanno dentro e fuori dall'acqua passano da 10C a 26C per poi riandare a 10C e 26C di nuovo.

Insomma il corpo viene trascinato verso i 10C dall'acqua ma il sole che picchia, vuole riportare a 26C. Differente e' quando l'acqua e' a 10C e fuori sono 6C ma il vento li rende -2 in quel caso uno si gela di piu' le parti fuori dall'acqua che quelle dentro.

E questo e' il motivo per cui e' cosi' bello nuotare con il sole invernale, perche' non sembra ma scalda un mucchio! Se uno stesse sdraiato sulla sabbia al riparo dall'aria, potrebbe forse anche prendere del sole, magari non per tantissimo tempo ma abbastanza per rigenerarsi il morale.

16 Febbraio Onde e cavalloni!  Oggi sembrava ci fosse solo un poco di vento, ma il mare era abbastanza mosso. Il classico mare che se ti capita d'agosto qualche bagnante che non si fa i fatti suoi dira' al bagnino che ci sei tu in mezzo al mare che gli fai paura e forse sei da salvare.

Pensavo proprio a quello oggi, era brutto e nuvoloso ma essendo domenica la gente che passeggiava c'era e guardavano eccome! Chissa' se questa gente chiamasse la guardia costiera e gli sparasse la solita storia del bagnante tra le onde, cosa succederebbe.

Cioe' avrebbero il coraggio di venire a rompermi le palle pure in Febbraio? beh spero di no! Mi immagino la scena pero'.. ma non penso che arrivino al punto di arrivare fino a li' per poi dirmi di uscire dall'acqua.. almeno spero di no perche' mi rovinerebbe la festa non solo per quella giornata ma pure per le altre a venire, mi sentirei che non posso manco andare a nuotare perche' c'e' il cazzone di turno che mi tiene d'occhio.

Comunque, a parte questi pensieri negativi, mi sono subito preso abbastanza bene, l'acqua era tutta rimestata ma non avendo piovuto negli ultimi giorni ero abbastanza sicuro che non ci sarebbero stati legni o corpi estranei, quindi oggi era come una immensa piscina.. con le onde!!

Ho provato a nuotare a stile libero per un po' ma c'e' poco da giocare, se non stai attento bevi! Quindi mi son fatto da una parte all'altra delle scogliere quasi tutto a rana, con qualche momento di "sprint" dove vedevo che avrei avuto il tempo di dare qualche bracciata veloce, prima del prossimo cavallone, e ho fatto pure lo sprint dove mi ha preso la corrente!  aherm.

Ci sono stati dei momenti che ho pure avuto un pochino di... aherm, diciamo "rispetto" per il posto dov'ero e cosa stavo facendo.. haha per non dire timore di annegare!

La cosa e' semplice, nel tragitto che porta da una scogliera all'altra ci sono tre punti abbastanza pericolosi, per motivi differenti. Il primo e l'ultimo sono dati dal fatto che vicino alle scogliere, la corrente fa una specie di vortice che non ho capito molto bene, ma di sopra non si nota molto mentre di sotto il mare ti porta sotto e verso gli scogli e piu' vicino sei agli scogli piu' questa corrente e' forte.

Poi a tre quarti del tragitto c'e' un effetto particolare in quanto dirimpetto a quel punto il mare si e' portato via la spiaggia, scoprendo la banchina di cemento. Quindi succede che  le onde ci sbattano contro e poi "rimbalzano" e tornano indietro per un po'.
Mentre tornano indietro, trovano altre onde che vanno verso di loro e quindi c'e' un punto dove queste due correnti si incontrano e il mare si comporta in un modo strano, sembra di nuotare in una enorme baccinella che si trova in una macchina, e questa macchina corre su una strada piena di buche!

Quindi si va su e giu' destra e sinistra, sotto e sopra e garantisco che nuotare in quel punto li, non e' piacevole, se cerchi di guardare un punto fisso a riva o la scogliera di fonte, ti balla la vista e da' il senso di perdita di equilibrio, che a sua volta ti fa credere che sta girando tutto e quindi potrebbe essere un segno che ti sta capitando qualcosa e che dovresti uscire dall'acqua.

Il pericolo, quello reale e' dato solo dalla mancanza di forze. E' come se avessi il serbatoio pieno di carburante, se finisce il carburante che sono nel posto sbagliato o prendo un onda sbagliata, potrebbero essere guai.
Quindi si cerca sempre di non sprecare forze, anche perche' essendo l'acqua a 10 gradi, il corpo sta gia' lottando di suo per tenere la temperatura interna a 37 o giu' di li, e' come un fuoco interno che continua a bruciare per mantenerti vivo.

Bisogna anche regolare il fiato e la respirazione, si respira in modo che non hai bisogno del respiro che stai prendendo, cioe' se capita che prendi un onda sbagliata mentre stai immettendo aria nei polmoni, devi semplicemente smettere di immettere aria, anche se l'avevi appena buttata fuori tutta, e poi aspettare di essere ancora nella situazione di potere respirare.

Insomma devi respirare in modo che non sei tu che decidi quando farlo, ma e' il mare. Tu respiri ma se il mare ti toglie la possibilita' di farlo, deve andare bene lo stesso quindi devi sempre avere quella riserva di una decina di secondi a tua disposizione.

Per dirla in un altro modo, se stai correndo a piu' non posso per battere un record puoi farlo in modo che puoi dare il 200% e poi ti fermi o caschi per terra e dai un enorme respiro e poi un altro e poi un altro e un altro ancora.

Questo non lo puoi mai fare quando nuoti, in nessuna circostanza. Se arrivi a quel punto in cui hai 200% bisogno di respirare ma sei sotto un cavallone... respiri acqua e ci rimani.

Tutto questo per spiegare che non c'e' solo la riserva di energia ma anche quella del fiato e mentre uno nuota deve essere consapevole di quanta energia c'e' ancora a disposizione.
Quindi, arrivato a 3/4 con il serbatoio di energia che so che di solito basta un andata e un ritorno ma non con questo mare..vedendo ste ondazze nere (l'acqua diventa una zuppa di frammenti di alghe scure) e se le onde sono date dallo sbattersi di due moti ondosi, non fanno manco schiuma ma picchi come una catena di montagne in continuo movimento e vibrazione.. ho deciso che non sarei andato fino alla fine e mi sono girato.. tanto di cappello a te mare.. io ti rispetto e tu non mi ammazzare..

Poi comunque il tornare indietro da quel posto li' anche d'estate richiede una certa fatica con il mare in quelle condizioni quindi ho proprio rallentato, come uno che si
prepara ad una corsa mooolto lunga, senza alcuna fretta per arrivare alla fine altrimenti entro 2 minuti sono senza fiato.

E li' ci si diverte un mondo a combattere contro le onde, si va sotto, si va sopra, si rotola.. il celebrare la festa della vita. Poi la musica aiuta un bel po', diciamo che colora il tutto,. e' un modo per gasarsi, in effetti anche ascoltare musica finche' si e' in queste condizioni potrebbe essere un pericolo, ma a dirla tutta, saro' anche arrogante ma di pericoli se si fa tutto bene non ce ne sono proprio e' tutto divertimento ed adrenalina!
Si puo' certamente definire uno sport estremo, ma credo che tra gli sport estremi sia il meno pericoloso, se uno sa quello che fa e' molto meno pericoloso di tante altre attivita' come per esempio attraversare sulle strisce o farsi operare, o anche semplicemente "esistere" in una qualsiasi citta' italiana.

Ad ogni modo oggi ho anche constatato un altra cosa, essendo che oggi il mare era cosi' cattivo, la cosa principale da temere erano le onde, correnti e possibili corpi estranei in acqua quindi, di freddo non ce n'e' proprio stato! All'inizio per un po' devo stare attento ad acclimatarmi prima di andare sotto con la testa. Il viso e la testa sembrano essere quelli piu' suscettibili al freddo e fa anche male se non si sta attenti.. l'ho gia' scritto ma ripeto per quelli che non hanno letto (ma c'e' qualcuno che legge sta roba?) che a volte all'inizio soffro quel dolore che tutti hanno provato, quando si mangia un gelato troppo freddo e per qualche secondo si prova un dolore molto forte, che poi sparisce.
Ecco, oggi la cosa del freddo e' passata immediatamente in secondo piano, il focus essendo sul mare in se stesso, sono entrato in acqua e ho cominciato a nuotare come se fosse estate.

Febbraio 17 Oggi sembrava molto brutto e senza sole, poi quando sono arrivato la' c'era un po' piu' di vento di ieri, il mare molto piu' incazzato di ieri, ma c'era il sole!
Essendo le onde Mentre pensavo che e' un pochino da matti insistere con il nuoto anche in giornate cosi', il mp3 player che e' in modalita' shuffle, mi e' andato a trovare TUTTE le canzoni che parlano di morte, una dietro all'altra!!

Quando verso la fine della pedalata, e' venuta fuori Parisienne Walkways mi si e' affondato un poco il cuore, pareva quasi la requiem per un nuotatore :( naturalmente pero' io essendo io, piu' mi metti ste cose in testa, piu' devo nuotare, perche' non esiste che il shuffle del mp3 mi fa desistere dal nuotare, quindi quando ho visto i cavalloni di tre metri ho pensato -va bene, vorra' dire che sto in mezzo e non mi avvicinero' agli scogli-.

Ed ecco che una volta che ho mandato affanc tutti i dubbi e paure insinuate da ste canzoni-vento-nuvole, come per incanto il sole e' venuto fuori, il mare si e' come illuminato di riflessi invitanti, mi sono tolto le scarpe e la maglietta e NON mi sono tolto il mp3, per vedere quale sarebbe stata la prossima canzone!  Ebbene, come su di un piatto d'argento, la canzone che e' partita e' stata esattamente questa!!!

Inutile dire che se qualcuno mi avesse pagato 100 euro per mollare tutto e tornare a casa, le avrei rifiutate!!!

Non ho nuotato come al solito ma 20 metri di qui, venti metri di la, sempre cercando di vincere la corrente, che dopo la martellata dell'onda gigante faceva quasi sparire l'acqua che ritirandosi, portava via tutto, creando buchi sulla sabbia, che non era manco piu' sabbia ma una specie di sabbie mobili, quindi io cercavo di tenermi dove c'era almeno un metro di acqua anche se la corrente di ritorno era veramente forte!

Un mare cosi' incazzato d'estate non l'ho mai visto, chissa' forse quando ero piu' giovane, anni fa ma di sicuro oggi e' stato il mare piu' agitato che io ricordi. Ma c'era il sole e avevo la musica giusta! Bellissimo.
Se e' cosi' pure domani, ora so che e' meglio non cercare di stare in piedi quando si e' sballottati perche' a sbagliare l'angolo di appoggio c'e' pericolo di impiantare la gamba sulla sabbia alle 40km all'ora che uno sta viaggiando e se sei sfortunato, ci vuole poco a spezzartela.
Insomma non avrei mai pensato di essere proprio io a dirlo dopo anni che speravo in ondate cosi' grandi ma se fossero un pochino piu' piccole, starei piu' tranquillo.

Ad ogni modo poco importa, secondo me posso sopportare anche roba peggio, il fatto e' che vorrei nuotare e non combattere.. anche perche' ultimamente ho perso l'orologio e quindi quando in acqua in questo modo, non andando avanti ed indietro una volta, perdo la concezione del tempo, per esempio oggi mi stavo divertendo come un matto e non volevo piu' uscire, forse ho fatto mezz'ora ma forse anche di piu' , non sentivo alcun freddo, il sole era forte (mi dicono che ho preso un po' di abbronzatura) pero' alla fine quando sono uscito a tratti stavo tremando come una foglia, non sentivo piu' i piedi, mi sono vestito piu' veloce che ho potuto, buttato dentro il corpo il caffe' caldo che di colpo ha fermato il tremore  e poi via in bici, corsa a perdifiato fino a casa dove mi sono tolto le scarpe per massaggiarmi i piedi, puntualmente risensibilizzati dopo na mezzoretta di massaggio!

Febbraio 18 Oggi non mi sentivo troppo bene, dolore intercostale quando respiro.. sono andato lo stesso a nuotare ma la mente non c'era, mi sono dimenticato persino gli occhialetti e il mp3 subacqueo..e anche la canottiera e mutandine di ricambio.. e neanche la macchina fotografica.. mi sono accorto di questo quando ero a meta' strada e ho continuato ad andare.

Il mare era abbastanza liscio ma "lungo" nel senso che era come se fosse coperto di olio, senza increspature ma le onde erano comunque abbastanza grandicelle, e si infrangevano con regolarita'.

Quando sono entrato in acqua le nuvole erano ovunque e c'era anche freddo, oggi mi sono ancora una volta soffermato sulla sensazione di disconforto che si prova quando si e' li' con l'acqua alla pancia, fa freddo e si ha solo voglia di fare dietrofront per andare a casa.

Senza la musica che mi incitava e con il male a respirare troppo profondamente, ero come spento.. alla fine sono andato sotto e sono rimasto li' a nuotare un po' a rana ma faceva proprio male comunque la sensazione di disconforto una volta bagnato e' andata via quasi subito, questo a rafforzare la conoscenza, che mi sara' utile la prossima volta quando saro' ancora con l'acqua alla pancia e avro' solo voglia di andare a casa.

Ad ogni modo anceh se non avessi avuto male, l'acqua era una zuppa di alghe e senza occhialetti non ne avevo voglia di nuotarci in mezzo, quindi dopo essere andato sotto qualche volta con la testa, sono uscito e mi sono asciugato. Stavolta ho sofferto zero congelamento dei piedi, zero battiti di denti eo tremori, zero mancanza di feeling nei piedi.

Il sole e' venuto fuori quando stavo andando via, a dirmi che se magari arrivavo un po' piu' tardi, con tutta la roba che mi serviva, con la voglia.. a volte la mente proprio non c'e'.

Domani prevedono un brutto temporale, gia' da stanotte quindi mi sa che il mio record di nuotate consecutive in febbraio rimane a 8 giorni.


19 Febbraio tempo brutto, pioggia e temporale.. oggi non si esce da casa
20 Febbraio oggi pioviggina ogni tanto poi si ferma, poi riprende, non e' una giornata da andare in mare, cioe' ci andrei anche
ma non in bici e poi dall'altra parte ci vorrebbe almeno una cabina dove andare a rivestirsi per poi uscire con l'ombrello! Se qualcuno mi sponsorizza e mi da un minimo di supporto non mi dispiacerebbe provare a nuotare 365 giorni in un anno, penso sarebbe un bel progetto.
21 Febbraio oggi c'era il sole ma son dovuto andare a pagare la luce e poi diritto a jesolo per comperare della verdura perche' in casa ho solo pasta e cereali secchi e mi sarei un poco stufato.
Son tornato con cavoli, verze, finocchi, sedano, carote, coste... e un litrozzo divino

22 Febbraio, brutto tempo, vento e pioggia ma secondo le previsioni domani sara' una bella giornata di sole con pochissimo vento, speriamo bene!
23 Febbraio Bella giornata di sole! Ho nuotato con tutta la mia calma da una scogliera all'altra e ritorno. Non ho piu' tanto fiato e mi sono dovuto regolare con l'andatura e con il respiro ma verso la fine avevo anche preso una specie di ritmo e avrei continuato ancora.
Era domenica e quindi c'era un mucchio di gente, compresi anche tanti cani che abbaiavano e facevano le loro cachette e pisciatine un po' ovunque, come ogni cane che si rispetti.
Mi sono messo vicino alla scogliera con la bici, ho steso accappatoio e asciugamano e mentre mi stavo spogliando si e' un po' fatto il largo tutto attorno, con varie persone che prendono bambino e si spostano un po' piu' in la'.. mi fa sentire come una specie di appestato.
Penso che se sei in spiaggia e tutti si spogliano, allora va bene, ma se tutti stanno vestiti e ti spogli solo tu, allora sei un appestato e ti devi giustificare.
Mi fa pensare a quando bruciavano le streghe.
Bisogna trovare qualche giustificazione plausibile che mi renda "normale" agli occhi del curioso, senza dover sprecare troppo fiato.
Con una coppia ho sbagliato, quando mi han chiesto se  "non avessi freddo"  senza pensare ho detto di si che avevo tanto freddo, e poi mi hanno guardato un pochino strano e sono andati via! Ho raggiunto lo scopo di usare poche parole ma l'alone di appestato e' rimasto!

Il problema e' che se dico la verita'  mi auto colloco in una posizione distante da quella loro e da li' poi mi faranno domande per cercare di colmare la differenza, (se io non lo farei, perche' tu lo fai?) il che non e' molto semplice, anzi spesso non fa altro che rafforzare l'immagine del fuori di testa (lo faccio perche' e' bellissimo!).
Mentre pensavo a queste cose, in accappatoio bevendo il mio caffe' caldo prendendo ancora un po' di sole alle gambe e alla testa, li' arriva un altro che mi chiede "ma ha fatto il bagno?"
-be' ho nuotato fino a la e ritorno- " ma con la muta?" -si con la muta, non sono mica matto- "hehe ci credo, deve essere molto fredda".
Ed ecco che essendo tutti e due allo stesso livello, mi ha solo chiesto due mezze cose sulla muta, (fatta in ogliastra, costa 1700 euri ma tiene proprio caldo) e poi e' andato via.

Perfetto, pare che questa sia la strada giusta, l'unico problema sarebbe per quando mi vedono uscire dall'acqua senza muta, potrei forse far finta che le cuffiette sono una protezione *bluetooth* ma poi magari mi tocca inventare troppe balle su quella cosa li.. la prossima volta ci provo! haha
A parte queste cosette minori, mentre nuotavo pensavo che per stare bene bisognerebbe che fosse sempre febbraio, ma poi mi sono reso conto che e' sbagliato il non accontentarsi di quello che si ha per desiderare un qualcosa che non si puo' avere.

E poi non e' vero che gli altri mesi non hanno nulla da offrire, diciamo che a parte Agosto, ogni mese ha i suoi pregi (e difetti) e mi sa che quest'anno nel mezzo d'agosto forse forse faccio cambio di appartamento con qualcuno che vive in montagna, cosi' sistemo anche la palla di Agosto!

Febbraio 24 Oggi e' stata una giornata di sole molto bella, le do' un 9- perche' c'era un filetto di vento e un poco di schiuma strana sulla riva.
Al sole, il termometro ha registrato 24C mentre in acqua quasi 13C. La temperatura dell'acqua sta salendo.
Mi sono fatto la solita nuotata con tanto di mp3 subacqueo in testa, tutto molto bene, con la mia calma.
In spiaggia all'inizio c'ero solo io, poi ha cominciato ad arrivare un po' di gente con i cani. Tutto estremamente tranquillo e rilassato, mare molto calmo e dopo lo shock iniziale, manco tanto freddo.
C'era la bassa marea, che porta i vongolari, cioe' quelli con gli stivali che cercano vongole.
Le vongole saranno anche buone ma secondo me se fossero le cozze quelle piu' rare, la gente cercherebbe cozze. Invece di cozze ce n'e' un infinita' e quelle non le vuole nessuno, tutti alla ricerca di vongole, che ormai sono rare. Vedendo loro che cercavano vongole mi ha fatto venire voglia, quindi prima di andare a casa mi sono fatto anche io 10 minuti alla ricerca di qualche frutto di mare.. non volendo infierire ulteriormente sulla popolazione gia' scarsa delle vongole, ho ripiegato su qualcosa di piu' abbondante e semplice da tirare su, una decina di patelle, qualche ostrica, una ventina di cozze.. non tanta roba ma 5 minuti son bastati per raccogliere abbastanza per un bel risottino ai frutti di mare.

Febbraio 25 Sole anche oggi, un po' piu' vento di ieri che ha sporcato l'acqua ma non e' stato male nuotare.
Ho fatto da una scogliera all'altra nuotando in semicerchio, per allungare un po' la strada, tutto abbastanza bene. Oggi non ho manco messo le scarpe perche' mi restringono la circolazione e i piedi si addormentano, quindi ho messo le sabot che pur sembrando le scarpe dei puffi hanno risolto il problema, quindi ora che i piedi non si addormentano piu' posso allungare un pochino la distanza percorsa.

Febbraio 26 Bellissima giornata di sole anche oggi, e meno vento di ieri, diciamo un bell' 8 e mezzo, forse nove meno!
Ieri c'era bassa marea e oggi era ancora piu' bassa. Si sono portati via tutta l'acqua dal mare.. anche il canale era mezzo a secco. A parte qualcuno che faceva la sua passeggiata e i soliti che contribuiscono all'estinzione accelerata delle vongole, non c'era anima viva, tutta la spiaggia per me.
Non essendoci molto vento son riuscito a prendere anche dieci minuti di sole sulla pelle che ringrazia! Domani le previsioni danno acqua quindi forse non si nuota piu', volevo passare per il negozio a prendere su un litrozzo di vino, ma ho tirato diritto altrimenti qui mi rimetto a prendere peso invece di perderlo! Infatti i numeri parlano chiaro: da un anno a questa parte non ho perso manco un grammo! Ho raggiunto il plateau attorno ai 103kg e da li' non mi schiodo.
Mi piace pero' pensare che sono molto piu' in forma dell'anno scorso e che i muscoli pesano, quindi magari un po' di grasso e' stato sostituito con muscolo! Boh, fatto sta che peso sempre troppo e mi sa che quest'anno oltre alla missione del nuoto e della bici devo aggiungere qualcosa, o magari togliere un po' di pasta!

Una considerazione da fare riguardo la musica che ascolto. L'anno scorso quando ho cominciato a nuotare in inverno, ascoltare heavy metal a volume altissimo aiutava un bel po'.. poi piano piano mi sono mentalmente abituato a nuotare con il freddo, che non ci faccio quasi piu' caso, la musica aiuta sempre ma da allora il volume si e' ridotto per via degli auricolari che piano piano si sono deteriorati.
Oggi mi sono arrivati gli auricolari nuovi e mi sono dovuto fermare dopo una 50 ina di metri per abbassare il volume! Il volume e' lo stesso che usavo l'anno scorso ma ora lo trovo troppo alto e non mi consente di concentrarmi sul nuoto, insomma le cose sono due, o abbasso ulteriormente la temperatura dell'acqua, portandomi al punto che ancora una volta devo nuotare in un modo di combattimento assoluto, o abbasso il volume della musica e la prendo un tantino piu' comoda.
Non potendo abbassare la temperatura dell'acqua, ho abbassato quella della musica.

Febbraio 27 Grande nuotata anche oggi. Tredicesima nuotata di febbraio! Si stava alzando il vento e il mare stava comincindo ad ingrossarsi ma il sole ha resistito ed e' stata un altra giornata gloriosa! Nuotato il solito, da una scogliera all'altra e ritorno, ormai e' la routine. Ho pedalato fino al mare con un giubbotto leggerissimo, le temperature non sono mai state cosi' bonarie, per essere febbraio.
Febbraio 28 bellissima giornata di solleone, peccato ci fosse un tantino di vento ma si sta preparando alla bufera, quindi dopo la nuotata sono andato a casa, ho mangiato un po' di pasta con le ostriche da ieri un po' di insalata, caffettino e poi via per un altra pedalata fino al supermercato di Eraclea, solo 20 km andata e ritorno! sono cosi' carico che andrei a nuotare anche con la pioggia unico problema quando esco devo avere un posto asciutto dove vestirmi, con qualcosa di impermeabile cosi' non mi bagno finche' pedalo fino a casa? Boh quasi quasi provo una volta ad uscire dal mare con la pioggia, vestirmi con i vestiti bagnati e poi pedalata fino alla doccia di casa.. fredda naturalmente!
Ah, non voglio tralasciare l'avventura del maccione, che per quanto un esserino insignificante.. stanotte vive invece di essere morto stecchito sulla spiaggia!
In breve, dopo la nuotata mi sono vestito e prima di andarmene mi sono messo in bocca una caramella. Ste caramelle sono un po' cosi', mezze sciolte anche se di caldo non ne hanno preso insomma mi ha lasciato le dita appiccicaticce quindi anche se non lo volevo fare visto che avevo le scarpe e non volevo correre il rischio di bagnarmi i piedi, mi sono avvicinato alla riva per sciacquarmi le mani, e mi sono diretto verso una buca con dell'acqua, poco distante dalla riva.
Mi sciacquo le mani e vedo dei segni sulla sabbia, delle impronte strane di un animale, un qualcosa che muovendosi come un cucito a zig zag e' andato dalla buca fino a.. 50 centimetri dopo, ed ecco che a due metri ancora dal mare c'era sto maccione che mi guardava.. o forse vedeva il dio maccione, o forse il vate germano mosconi.. boh fatto sta che lo tocco ed e' ancora vivo.. il maccione spiaggiato! Gli do' una spinta e lo butto in acqua, dove rimane li' con la pancia all'insu'.. e chissa' forse stava vedendo la luce, che pero' dopo un po' deve essere andato tutto bene perche' gli ho tirato della sabbia e lui si e' come svegliato dal torpore e si e' diretto verso il "fondo" del mare, insomma un metro piu' in la'.
Afterthought: il maccione deve essere stato intrappolato dalla marea in quel buco e ha cercato di raggiungere il mare, non riuscendoci. Non avessi io avuto l'impulso di lavarmi le dita, sarebbe morto entro 10 minuti. Il che' non avrebbe certo cambiato il mondo, e manco la spiaggia ma devo dire che per essere un maccione era grosso, forse 15cm che per un maccione e' grande, insomma non ho salvato un pivello qualsiasi ma un pioniere temerario con anni di esperienza, e questa e' la fine di febbraio. :)

Totale nuoto: 18 giorni x 15 minuti = 270 minuti di nuoto (4,5 ore)
Totale bici: 18 giorni x 15km = 270km di strada


Marzo 2014 >>



 
 
 
2008 - 2017 Articlelogy.com All Rights Reserved.